“Artisti Uniti per la Ricerca” fa riscoprire alla Locride il valore della beneficenza

Lun, 24/12/2018 - 18:40

Bilancio assolutamente positivo per il concerto di beneficenza “Artisti Uniti per la ricerca”, svoltosi domenica scorsa in PIazza Martiri, nell’ambito del Locri On Ice. L’evento ha visto la partecipazione di grandi artisti provenienti da tutta la Calabria per realizzare una raccolta fondi a favore dell’Associazione Angela Serra Sezione Locride, che si occupa di ricerca sul cancro e offre servizi di assistenza gratuita sul territorio. Mimmo Cavallaro, Mario Muscolo, Paolo Sofia, Gigi Talotta, Nino Tarzia, Manuela Cricelli, Peppe Platani, Maria Teresa D’Agostino, Vincenzo Tropepe, Vincenzo Oppedisano, Gabriele Albanese, Andrea Simonetta, Salvatore Gullace, ed Enzo De Liguoro hanno unito i propri talenti e le proprie professionalità per aiutare il progetto “No Viaggi”, con il quale la “Angela Serra” cerca di ridurre la migrazione del paziente oncologico e fa sì che ci si possa curare nel proprio territorio evitando i cosiddetti viaggi della speranza. I soldi ricavati dalla vendita dei biglietti d’ingresso all’evento, che hanno potuto dimostrare la sensibilità della popolazione locridea dinanzi a un tema delicato come quello della beneficenza, verranno utilizzati per potenziare i servizi sanitari del nostro comprensorio, un vantaggio che potrà presto essere toccato con mano, in una terra dove si è assolutamente consapevoli dell’inefficienza del servizio sanitario pubblico e in cui una realtà come l’Angela Serra è, più che altrove, davvero indispensabile.
In pochi mesi, infatti, l’associazione ha portato avanti numerose iniziative. Agli screening effettuati durante l’Ottobre Rosa e all’attivazione di due ambulatori gratuiti di psicologia oncologica e di nutrizione e stile di vita, si aggiungerà presto l’ambulatorio di estetica oncologica rivolto principalmente alle donne, senza considerare le opportunità concesse dalla raccolta fondi della scorsa settimana.
«Voglio ringraziare - ha affermato Carmelo Scarfò parlando a nome di tutta l’associazione, - coloro che ci hanno sostenuto, in particolar modo l’Amministrazione Comunale di Locri, che è stata impeccabile e ha voluto donare il 5 x 1000, gli artisti che ci hanno regalato un grande spettacolo a titolo gratuito, e tutti coloro che hanno voluto sostenere la nostra causa con l’acquisto del biglietto d’ingresso. Tutto ciò che la sezione può offrire è rivolto a tutti noi e ci aiuterà a costruire un futuro migliore per la nostra bellissima terra.
«Di queste iniziative spero sempre ce ne siano tantissime. Ce n’è davvero bisogno in questa terra abbandonata».

Rubrica: 

Notizie correlate