“Tra vecchie e nuove resistenze”

Gio, 24/04/2014 - 10:46
il 25 aprile a Marina di Gioiosa Ionica

Anche Marina di Gioiosa Ionica quest'anno ricorderà il 25 aprile, festa nazionale della Liberazione. Si tratterà, però, di una commemorazione non puramente formale o celebrativa, ma che intende puntare all'essenza e ai contenuti di questa giornata di memoria. Il tema scelto, infatti, è: “Tra vecchie e nuove resistenze”. Questa ricorrenza assume un significato particolare in questo momento decisivo nella storia recente di Marina di Gioiosa Ionica, che sta vivendo, finalmente, una rinascita democratica e civile, dopo le elezioni dello scorso novembre. Vecchie e nuove resistenze significa, allora, non abbandonarsi alla nostalgia del passato o trasformare il 25 aprile in un giorno di puro memoriale, ma utilizzare questa ricorrenza come specchio per leggervi il presente e continuare a resistere contro tutte quelle forze che, da più parti, vorrebbero frenare la libertà, la democrazia, il progresso e la civiltà delle nostre comunità. Alle 17,30, quindi, in Piazza dei Mille, verrà deposta una corona d'allora al monumento ai Caduti e sarà eseguito l'inno nazionale, successivamente, alle 18,00, nella sala del Consiglio Comunale, sempre in Piazza dei Mille, verrà proiettato il docufilm: “Anna, Teresa e le Resistenti” del giovane regista Matteo Scarfò, che ricostruisce la storia di Anna Magnani e di Teresa Talotta Gullace, la donna originaria di Cittanova, che ispirò il film più celebre dell'attrice romana, "Roma città aperta". Due personaggi che senza incontrarsi mai si unirono indissolubilmente. Il ruolo delle donne durante la guerra, la tragedia dell'occupazione di Roma, i bombardamenti, le vite di coloro fecero grande il cinema italiano e il viaggio all'interno della memoria di un soldato italo-americano: una ricostruzione basata su eventi e testimonianze reali tra cinema, teatro e documentario. In più quest'anno ricorre il settantesimo anniversario dell'uccisione di Teresa Talotta Gullace.

Notizie correlate