Abusava di tre minorenni con il consenso dei genitori. Condannato a 10 anni

Sab, 25/07/2015 - 18:53

Sono state condannate a pene pesanti tre persone coinvolte in uno squallido giro di prostituzione minorile. Si tratterebbe di un anziano di Rende, di 73 anni e dei due genitori rumeni di una delle sue tre vittime, tutte minorenni. L’anziano di Rende, agli arresti domiciliari a causa delle età, è stato condannato a 9 anni e 10 mesi di reclusione, mentre 8 anni di reclusione in cella dovranno trascorrere i due genitori della sua giovane vittima. La sentenza, emessa dal tribunale di Catanzaro con la formula del rito abbreviato, arriva a seguito di uno scandalo emerso lo scoro 20 ottobre, quando i carabinieri di Cosenza scoprirono che l’anziano avrebbe consegnato alla coppia rumena un vero e proprio patrimonio per abusare delle ragazzine, che molestava direttamente nel campo rom di Vaglio Lise. Le indagini sarebbero partite allora dalla denuncia di un vicino di casa, insospettito dal continuo via vai dell’uomo con le bambine e che avrebbe per questo fatto intervenire con urgenza i carabinieri, che hanno così effettuato perquisizioni in casa dell’uomo. Ecco la scoperta di un’ampia documentazione degli incontri sessuali e che soprattutto le due più piccole avrebbero subito violenze complete contrariamente alla vittima più grande, oggi maggiorenne.

Rubrica: 

Notizie correlate