Area integrata dello Stretto, Marino: “Svolta epocale per Reggio e Messina”

Sab, 02/03/2019 - 18:40

"Solo qualche settimana fa quando gettammo le basi per l'appuntamento di oggi, parlammo di giornata storica per Reggio, Messina e l'intera Area dello Stretto. Ebbene non era una frase di circostanza tesa ad alimentare facili suggestioni quanto, semmai, la giusta sottolineatura di un momento che oggi diventa addirittura epocale perché destinato a cambiare il corso degli eventi e le relazioni fra le sponde calabrese e siciliana”. E' quanto affermato dall'assessore alla Mobilità del Comune di Reggio Calabria, avv. Giuseppe Marino, presente insieme al Sindaco Giuseppe Falcomatà a Palazzo d’Orleans di Palermo per la firma del documento che ha sancito l'istituzione dell’Area integrata dello Stretto tra la Regione siciliana, la Regione Calabria, le Città metropolitane di Messina e Reggio Calabria e la Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche nell'Area dello Stretto. "Con questa intesa - prosegue Marino - giunge a compimento un percorso lungo e complesso ma che oggi può essere a pieno titolo indicato quale modello virtuoso di interlocuzione e dialogo sui piani politico e istituzionale. Tale risultato, infatti, è frutto dell'impegno e del senso di responsabilità che tutti gli attori coinvolti hanno saputo profondere in questi anni a cominciare dalla spinta e dal lavoro di coordinamento nati in seno alla Conferenza permanente interregionale per il coordinamento delle politiche nell'Area dello Stretto, che ha visto la luce su input del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto. Ma questa pagina di storia dell'Area dello Stretto segna anche il deciso salto di qualità nei rapporti fra Reggio e Messina, fra due contesti urbani determinati come forse mai era accaduto in passato a rendersi artefici del proprio destino. In questa direzione - evidenzia l'assessore Marino - penso, ad esempio, all'eccellente lavoro che stanno conducendo le aziende di trasporto pubblico locale, reggina e messinese, per definire un quadro di servizi funzionale, moderno ed efficiente che consentirà finalmente di attraversare lo Stretto con un biglietto unico. Si tratta di un’autentica svolta per un bacino metropolitano dalle immense potenzialità, che conta oltre un milione di abitanti e che potrà avviare un'azione di rilancio dei propri asset strategici sui fronti del turismo e dell'attrattività. Adesso - conclude Marino - occorre imprimere un'ulteriore accelerazione e fare in modo che il nuovo ente possa da subito operare nella direzione auspicata. Reggio Calabria e tutta l'amministrazione guidata dal Sindaco Falcomatà, rispondono ancora una volta presente e rilanciano il ruolo da protagonista della nostra città in questa importante fase, nella consapevolezza che la conurbazione delle due sponde nella cornice di politiche di sviluppo condivise e integrate, rappresenti la giusta risposta alle attese e alle speranze di questi territori”.

Rubrica: 

Notizie correlate