Aree protette: apprezzamenti per la Regione Calabria a Roma

Gio, 22/11/2018 - 18:20

Su iniziativa della Direzione Generale Ambiente della Commissione si è tenuto a Roma, presso il Ministero dell’Ambiente, un workshop sul “Rafforzamento degli investimenti per Natura 2000 attraverso un migliore accesso ai fondi europei e l'aggiornamento dei quadri di azione prioritari (PAF)”.
Per la Regione Calabria hanno partecipato all’incontro il Dott. Aramini, Dirigente del Settore Parchi e Aree protette del Dipartimento Ambiente, ed alcuni componenti dell’osservatorio della Biodiversità.
La Regione Calabria, una  tra le prime regioni ad aver sviluppato  il PAF, (documento di pianificazione strategico utile per rafforzare l’integrazione tra i fabbisogni finanziari di Natura 2000 e gli strumenti dei fondi comunitari), nel corso dell’incontro è stata invitata, insieme alla regione Umbria e Trentino, ad illustrare il processo avviato per l’utilizzo di tali fondi  nell’attuale programmazione 2014/2020.
Le  azioni prioritarie  definite nel PAF contribuiscono ad arrestare la perdita di biodiversità in ambito terrestre e marino, migliorando lo stato di conservazione delle specie e degli habitat di interesse comunitario e salvaguardando la biodiversità.
Grande apprezzamento è stato espresso per i risultati raggiunti dalla regione Calabria e per l’utilizzo virtuoso dei fondi strutturali nell’attuale programmazione 2014-2020 che ha permesso il finanziamento  di importati progetti quali il Monitoraggio di specie ed Habitat di rete Natura 2000 e le azioni per la tutela e conservazione.
Tema centrale del workshop è stato quello di mettere a confronto le Regioni con i rappresentanti della Commissione Europea circa   le linee d’indirizzo da seguire nella nuova programmazione 2021-2027 con attenzione all’individuazione di possibili fonti di finanziamento per Natura 2000.
Nella discussione  è emerso come il  modello attuato dalla Regione Calabria nell’attuale programmazione 2014/2020 rappresenta un esempio concreto di best practices da seguire ed implementare.
L’assessore all’Ambiente Dott.ssa Antonella Rizzo ed il Dirigente Generale Arch. Orsola Reillo esprimono grande soddisfazione per i riconoscimenti ottenuti a livello nazionale e per il lavoro condotto negli ultimi anni in materia di aree protette.

Rubrica: 

Notizie correlate