Bagnara: recuperati fondi mai spesi per il servizio di assistenza domiciliare

Mer, 22/11/2017 - 12:20

COMUNICATO STAMPA - La politica del fare che l’amministrazione Frosina ha scelto di portare avanti a Bagnara continua a dare risultati. In particolare l’assessore al welfare Silvana Ruggiero ha preso seriamente questa missione decidendo di spendere tutte le risorse possibili per dare risposte concrete e immediate alla città. Ultimo traguardo raggiunto è il recupero dei fondi per la non autosufficienza residui del 2014. Si tratta di fondi che la Regione aveva stanziato all’Ambito 14, ma che non sono mai stati impegnati negli anni precedenti.

L’assessore Ruggiero, fin dal suo insediamento, ha lavorato per reperire e recuperare somme che consentano di dare un po’ di sollievo a chi ne ha realmente bisogno. Ecco che circa 16mila euro saranno destinati a disabili anziani che al momento non percepiscono nessun’altra forma di assistenza.

«Completare il bacino di assistenza – ha dichiarato l’assessore Silvana Ruggiero – è una priorità per dare a tutti i cittadini in stato di bisogno un reale aiuto. Questi fondi, per inerzia o per i soliti meccanismi burocratici che non accetto, sono rimasti bloccati per anni con il rischio di perderli. La volontà come espressamente sostenuto fino ad oggi in ogni singolo gesto, è quella di ridare dignità a Bagnara e ai suoi cittadini e per farlo, considerando la situazione disastrosa che abbiamo ereditato, bisogna partire dai piccoli gesti guardano innanzitutto alle esigenze dei più bisognosi e di chi vive in situazione di necessità. Questo è solo un piccolo passo ma recuperando il tempo perso fino ad ora potremo dare alla cittadinanza la prova che lavorando per il bene comune, anche senza grandi risorse a disposizione, è possibile fare del bene».

Come è possibile leggere nell’avviso pubblico, possono presentare richiesta di assistenza i cittadini che necessitano di assistenza per l’impossibilità a compiere gli atti quotidiani della vita. I requisiti di ammissione per la fruizione dei servizi sono i seguenti: cittadinanza italiana o cittadini stranieri in regola con le leggi vigenti; stato di non autosufficienza o di invalidità̀ che comporti temporanea o permanente perdita dell’autosufficienza; di non usufruire di altri servizi di assistenza domiciliare.

Il servizio di assistenza domiciliare sarà espletato dalla cooperativa sociale Onlus affidataria del progetto, quale vincitrice di specifica gara d’appalto. Il servizio offrirà aiuto domestico, atto a favorire e conservare l’autosufficienza dell’utente e ridurre i disagi derivanti dalla particolare condizione.

Per potere accedere alle prestazioni occorre presentare la documentazione richiesta dal bando pubblicato sul sito del Comune al protocollo generale del Comune di Bagnara, in busta chiusa e completa in ogni sua parte, entro e non oltre il 04.12.2017.

Rubrica: 

Notizie correlate