Certificata l’urgenza dei lavori, nel torrente Oliveto, località Pendimati

Gio, 16/03/2017 - 19:04

A seguito della segnalazione della scrivente associazione  circa la pericolosità del tratto di torrente Oliveto in località Pendimati di Motta SG, lo scorso 22 febbraio funzionari della Città Metropolitana di Reggio Calabria  Settore 13 Ambiente Energia, Demanio idrico e Fluviale APQ-Infrastrutture, hanno esperito un sopralluogo  alla mia presenza finalizzato alla verifica dello stato dei luoghi e agli eventuali provvedimenti di competenza  da adottare. L’accertamento tecnico ha evidenziato una serie di problematiche legate all’adiacente torrente Oliveto. Di fatti nel tratto fluviale  in esame sono presenti in alveo  vegetazione e alberature di alto fusto  spontanea nonché materiale lapideo di grossa pezzatura che inficiano il naturale  deflusso delle acque torrentizie con grave pregiudizio per le abitazioni presenti nell’area limitrofa al corso d’acqua. E’ stata ravvisata l’urgenza di realizzare la bonifica dell’alveo torrentizio mediante l’eliminazione della vegetazione e arboratura d’alto fusto, nonché del materiale lapideo di significative dimensioni, presenti in alveo che rappresentano grave pregiudizio al regolare deflusso delle acque torrentizie. Per quanto attiene gli interventi proposti, il settore 13 stante l’attuale carenza di fondi ed in attesa  dell’eventuale trasferimento delle deleghe in materia di demanio idrico  e fluviale da parte della regione Calabria, ha ritenuto di dover richiedere allo stesso  Ente – Dip. LL.PP. di CZ – l’erogazione di un apposito contributo economico di euro 500.000.00, finalizzato alla realizzazione dei lavori urgenti per la risoluzione e/o mitigazione delle criticità idrauliche riscontrate . Nelle more della realizzazione degli interventi proposti, è stata richiamata l’attenzione del Sindaco di Motta San Giovanni sulla necessità di porre in essere, nella qualità di organo primario di protezione civile, un’opportuna attività di monitoraggio dello stato dei luoghi, soprattutto in presenza di precipitazioni piovose, onde poter adottare gli eventuali provvedimenti di competenza, di natura tecnica e/o amministrativa.
Questa associazione seguirà la vicenda con la massima attenzione e impegno, come fa per tutte le situazioni che riguardano la tutela della salute e l’incolumità pubblica, nonché la salvaguardia dell’ambiente.

Vincenzo CREA
e Referente unico dell’A.N.CA.DI.C Onlus

Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

Rubrica: 

Notizie correlate