Cinquefrondi: partecipato il confronto sulle problematiche della Piana

Mar, 07/11/2017 - 17:40

COMUNICATO STAMPA - Mediateca comunale di Cinquefrondi, colma di cittadini, movimenti, associazioni, partiti politici e studenti. Un qualcosa di straordinario è accaduto ieri, una grandissima e partecipatissima assemblea, dove si è discusso delle problematiche della piana di Gioia Tauro. I lavoro sono stati aperti dai due membri della Segreteria Regionale di Sinistra Italiana, Giada Porretta e Flavio Loria, quest'ultimo ha aperto con una relazione dove affrontava le difficoltà della piana.
Una plenaria variegata che ha messo in luce da parte dei movimenti, le difficoltà ambientali che il nostro territorio sta affrontando; la situazione disperata che stanno avendo i lavoratori dei trasporti, lasciati troppo spesso soli, tra stipendi non pagati ed autobus in fiamme. Toccante è stata la testimonianza della studentessa Chiara Maiolo, la quale ha ribadito di voler una sinistra vera, che si ispira a quei principi che l'hanno sempre contraddistinta. Altro problema emerso nella discussione è stato quello dell'istruzione scolastica, affrontato dalla partigiana della scuola pubblica, Rosanna Giovinazzo, secondo la professoressa oggi la scuola sta affrontando grosse difficoltà e non riesce più a creare quelle belle menti che caratterizzavano la nostra Calabria. I partiti politici che chiedono un riscatto sociale, convinti che un'unità è importante per salvare la sinistra e per essere portavoci delle istanze territoriali.
Chiudono l'iniziativa Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi nonché membro della direzione nazione di sinistra Italiana, il quale ha sottolineato l'importanza di unire tutte le sinistre e creare un polo alternativo, capace di far sintetesi sui problemi del territorio, già devastato dalla ndrangheta e dalla cattiva gestione politica, di una regione lontana dalle vere esigenze territoriali.
L'On. Celeste Costantino membro della commissione antimafia della Camera dei deputati la quale ha criticato aspramente il decreto sblocca Italia ed il decreto Minniti. Si è soffermata sulla difficoltà che oggi le famiglie hanno nel portar avanti i propri figli dandogli una giusta istruzione universitaria, infatti sono molti i giovani che preferiscono andare a cercare un lavoro chissà in quale città. Noi come sinistra abbiamo il dovere di dare la possibilità a tutti di creare un futuro migliore.
Vicinanza al territorio della piana è arrivato dai compagni della locride, del vibonese e del catanzarese, convinti anche loro che questo territorio ha l'esigenza di una vera rappresentanza.
Al termine dell'assemblea i compagni e le compagne del territorio della piana, in presenza del segretario provinciale Antonio Guerrieri, hanno votato per acclamazione Fausto Cordiano come segretario del circolo territoriale e i compagni e le compagne nella segreteria: Angelo Sciotto, Carmelo Milicia, Simone Surace, Sabina Ventini, Giancarlo Timpano, Maria Annunziata D'Agostino e Chiara Maiolo.

Rubrica: 

Notizie correlate