CISL: partecipata assemblea del personale del comune di Locri

Ven, 26/01/2018 - 12:20

Ha aperto i lavori il Segretario Generale Vincenzo Sera, informando i lavoratori iscritti e simpatizzanti sullo stato dell’arte in merito ai tavoli di negoziazione avviati presso l’Aran per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro con i relativi aumenti stipendiali e le novità sullo status giuridico dei pubblici dipendenti , questi sono stati alcuni punti del dibattito tenuto in data odierna presso la sala consiliare del Comune di Locri, nel corso della partecipata assemblea dei dipendenti del comune.
Si è evidenziato l’importanza dell’accordo di novembre del 2016 tra il Governo di allora e le Organizzazioni Sindacali, un accordo importante dove è BENE EVIDENZIATO per la prima volta dopo  decenni di vessazioni l’importanza del rispetto della dignità dei lavoratori.
In pratica, l’assemblea con i dipendenti alla presenza del Segretario Generale e del Segretario Generale Aggiunto, ha un significato importante, ossia di voler dare un segnale di forte volontà da parte della CISL FP  di riprendere in modo più incisivo in termini di proposta e soluzione, il confronto del sindacato con la dirigenza amministrativa e la parte politica che amministra l’Ente, per migliorare le condizioni economiche e quelle giuridiche dei dipendenti. Altro dato significativo la voglia di rilanciare sul territorio l’azione della Funzione Pubblica CISL e di aggregare i lavoratori comunali su iniziative di rinnovamento del dialogo negoziale e della contrattazione con la parte pubblica.
Ciò nell’ottica di trovare adeguate soluzioni atte a  garantire efficaci e funzionali servizi all’utenza pubblica.
Il Segretario Generale Aggiunto ha trattato l’argomento all’ordine del giorno sulla
Contrattazione decentrata finalizzata alla definizione dei Contratti Collettivi Decentrati Integrativi dei dipendenti, ricostruendo tutta la tempistica e le diverse riunioni fatte dagli iscritti con la RSU in sede CISL .
Un buon risultato voluto con forza da alcune organizzazioni sindacali che hanno partecipato al tavolo negoziale, con responsabilità e nel rispetto di tutti i lavoratori.
Si è evidenziato come con l’azione della CISL Funzione Pubblica si è riusciti a far convergere altre sigle sindacali responsabili per chiudere definitivamente la tornata contrattuale integrativa ferma da diversi anni.
Si è anche discusso delle linee di intervento da attuare nei primi mesi dell’anno per iniziare a cadenziare delle riunioni con l’Amministrazione al fine di sottoscrivere l’integrativo per l’anno 2018.
Si è parlato della PEO dell’organizzazione dei servizi, della produttività , dove attraverso gli interventi dei partecipanti si è evidenziato che va rivalutata anche la produttività, ai fini di dare l’opportunità ai dipendenti di esprime il massimo di se stessi.
Indicazioni precise dunque dei lavoratori che hanno tanto bisogno di riscattare la propria dignità e soprattutto la professionalità che da anni si vedono calpestata.
I Segretari,  sollecitati dai diversi quesiti posti dai dipendenti intervenuti al dibattito, hanno ribadito come impegno della CISL FP sia quello di portare nella contrattazione con l’Amministrazione la riforma dei criteri per l’assegnazione delle PEO 2018, le progressioni economiche orizzontali da garantire sul piano finanziario, puntando su una effettiva meritocrazia.
Questione che, hanno affermato Sera e Rubino, si lega ad una programmazione efficace della formazione e aggiornamento del personale, che risponda realmente ai bisogni formativi dei dipendenti sulle novità normative della Pubblica Amministrazione anche in tema di digitalizzazione  della PA e dunque, di applicazione del Codice dell’amministrazione digitale.
Punti all’ordine del giorno, necessari per avviare un positivo e costruttivo dialogo con la parte pubblica  così da dare risposte concrete ai dipendenti
Sentendo i lavoratori e carpendo le necessità degli stessi, hanno infine annunciato Vincenzo Sera e Pino Rubino, che seguiranno incontri nelle altre sedi della CISL  per riprendere il dialogo tra sindacato e dipendenti e rilanciare un nuovo modello di relazioni sindacali improntato sulla CONDIVISIONE sulla PARTECIPAZIONE e sulla TRASPARENZA.

Il Segretario Generale Aggiunto
Giuseppe Rubino

Il Segretario Generale
Vincenzo Sera

Rubrica: 

Notizie correlate