Crotone. Violenze ed estorsione di denaro a coppia di anziani

Mer, 08/07/2015 - 10:43

Il 30enne Emanuele Valenti Carcea è stato arrestato dai carabinieri di Petilia Policastro (KR) con l’accusa di estorsione e truffa ai danni di una coppia di anziani residenti a Roccabernada. L’uomo avrebbe cercato continuamente di sottrarre del denaro ai coniugi allacciando un rapporto di morbosa confidenza con l’anziano signore. In un primo momento sembrava un rapporto di affetto filiale nei confronti degli anziani coniugi, ma immediatamente dopo Valenti Carcea ha iniziato a pretendere il denaro, ora con le lusinghe, ora con le minacce, arrivando addirittura a percuotere con un bastone l’anziano. I due coniugi ormai rassegnati dalla situazione, o per paura o per vergogna, non hanno mai accennato a nessuno il problema che stava dilaniando le loro vite, anche perché insieme a Valenti Carcea si erano inseriti altri cinque truffatori con il compito di giocare il ruolo di funzionari di banca e creditori al fine di rendere ancora più credibili le richieste di denaro da parte del 30enne. Si puntava infatti ai sentimenti di pietà della coppia inventando storie di gravissime condizioni di salute. Le indagini erano iniziate a inizio anno con il Comandante della Stazione di Roccabernarda, Maresciallo Marco Fontanella che, attraverso voci e piccoli indizi aveva iniziato a capire la situazione di disagio dei poveri anziani. Insieme a Valenti Carcea sono state effettuate altre ordinanze nei riguardi dei complici: alla 51enne A.B è stato notificato un divieto di dimore a Roccabernada, mentre per altre cinque persone è stato ordinato un divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalle vittime. Fonte: Il Quotidiano

Rubrica: 

Notizie correlate