Davi: Le contestazioni preventive non mi spaventano. Vado avanti su S.Luca

Lun, 26/11/2018 - 18:20

«So che alcuni soggetti stanno organizzando sui principali social network una contestazione dell’evento che ci sarà a San Luca il prossimo 29 novembre. Leggo che qualcuno cerca di alimentare un clima ostile verso la democrazia e ricevo i soliti messaggi su Facebook di qualche cretino. Il diritto al dissenso va rispettato fino in fondo ma mi meraviglio che questi 'gruppi' mi definiscano, con tono sprezzante, lo 'straniero' senza aver ascoltato quello che ho da dire e da proporre. Mi lascia di stucco che ci sia un tentativo di censura ‘a priori' e per partito preso. I sanluchesi sono con me, quando vado in paese non c’è persona che non mi saluti e non mi abbracci con affetto. Magari non mi voteranno, ma comunque sono disposti al dialogo e al confronto. Il 29 daremo un annuncio molto importante per il paese di San Luca, per le ragazze e i ragazzi . Da sindaco, qualora venissi eletto, farò poche cose ma le farò bene, mi impegnerò per il lavoro, per il turismo e per i giovani. Voglio che il Santuario della Madonna di Polsi diventi una meta di pellegrinaggio per tutti i credenti del Mediterraneo. Voglio che San Luca e l’Aspromonte escano nei telegiornali anche per le tradizioni religiose, enogastronomiche e per la cultura dell'ospitalità. Chi mi vorrà contestare ne avrà tutto il diritto ma prima gli suggerisco di ascoltarmi». Lo ha dichiarato Klaus Davi, giornalista e massmediologo candidato sindaco a San Luca (RC), in merito a iniziative di contestazione nei suoi confronti annunciate su Facebook da alcuni utenti.

Luca Bragadini
Klaus Davi & Co.
Via Santa Sofia, 22
Milano, 20122
Tel. 02860542

Rubrica: 

Notizie correlate