Due ordinanze cautelari per i responsabili di un omicidio di ‘ndrangheta

Gio, 08/02/2018 - 18:20

La Squadra mobile di Catanzaro ha notificato in carcere a due presunti esponenti della 'ndrangheta già detenuti, Vincenzo Arcieri, di 58 anni, e Giovanni Notarianni, di 47, indicati come esponenti di spicco della cosca Giampà, un'ordinanza di custodia cautelare con l'accusa di omicidio volontario aggravato.
Arcieri e Notarianni sarebbero, in particolare, i responsabili dell'assassinio di Giovanni Gualtieri, elemento contiguo al gruppo criminale dei Cerra-Torcasio-Gualtieri, contrapposto a quello dei Giampà, avvenuto a Lamezia Terme il 13 novembre 2004 nell'ambito della guerra di mafia che interessò in quel periodo il territorio cittadino.
L'omicidio di Giovanni Gualtieri avvenne in una sala giochi ubicata nel centro di Lamezia in cui erano presenti numerose persone. Arcieri e Notarianni avrebbero partecipato, a titolo diverso, alle diverse fasi dell'omicidio di Gualtieri, il primo come mandante mentre il secondo avrebbe avuto un ruolo nella fase esecutiva.

Rubrica: 

Notizie correlate