FSI: in TV ancora falsità sui lavoratori dell’ospedale di Locri

Lun, 16/01/2017 - 20:03

E’ falso, gravemente falso, quanto affermato dal  Dott. Scura, attuale Commissario ad acta per il piano di rientro del debito del SSR, nella nota trasmissione  “L’Arena” di domenica 15 gennaio gestita dal conduttore Giletti: con l’affermazione che “ a Locri si è avuto bisogno dei carabinieri per poter installare gli orologi marcatempo”.
Vogliamo precisare al Chiarissimo Dott. Scura che è tutto falso quanto da lui affermato e non può trovare alcuna giustificazione aver voluto denigrare, proditoriamente, i lavoratori dell’Ospedale di Locri che si sono sempre distinti nell’esercizio del proprio dovere manifestando, sempre, la massima correttezza e il rispetto  di ogni regola.
Vale precisare in ogni caso che proprio dall’Ospedale di Locri, la FSI (Federazione Sindacati Indipendenti) ha più volte sollecitato l’installazione degli orologi marcatempo in tutte le Strutture e Presidi e ciò proprio per garantire  gli stessi  lavoratori che svolgono il proprio dovere, l’esercizio di rivendicare i propri diritti.
Vale  altresì ricordare al Dott. Scura, se per caso l’avesse dimenticato, che proprio la FSI  in data 27/8/2016 si è premurata di informarlo  tramite pec  che all’Ospedale di Locri  non aveva trovato applicazione il DCA sugli imboscati lasciando le cose allo stato precedente, se non aggravate da ulteriori imboscamenti. Tanto vale per il Dott. Scura per dirgli che di fronte le rimostranze del nostro Sindacato egli, pur ricevendo la nota indicata, non ha inteso adottare alcun provvedimento doveroso e consequenziale.
Sta di fatto che con il silenzio del Commissario Scura ,del Commissario dell’ASP di Reggio Calabria Dott. Giacomino Brancati e del Direttore sanitario di Presidio, all’Ospedale di Locri si continua a tenere imboscati infermieri, Tecnici di Laboratorio in Poliambulatori inesistenti, in Uffici Amministrativi e ambulatori periferici che non necessitano di tali figure professionali con grave dispendio di risorse economiche e umane, che dovrebbero invece essere utilizzati dove necessita veramente l’assistenza diretta agli ammalati.
Tale discorso vale anche per i Medici imboscati la cui mancata presenza nei reparti  di degenza determina indecorosamente una inadeguata assistenza ai ricoverati.
Tanto dovevamo al Dott. Scura a chiarimento che per quanto ci riguarda i Lavoratori dell’Ospedale di Locri meritano stima  e rispetto per l’oneroso lavoro di cui sono gravati per la irresponsabile gestione della Sanità Provinciale
IL RESPONSABILE AZIENDALE
Antonio Taccone
IL SEGRETARIO TERRITORIALE
Emanuela Barbuto

Rubrica: 

Notizie correlate