Gerace: bilancio positivo per un anno ricco di eventi

Ven, 28/12/2018 - 17:00

Come di consuetudine, anche quest’anno, ci accingiamo a fare il resoconto del 2018 appena trascorso attraverso un esame politico e sociale prima di inviare il nostro augurio di Buona Fine e Miglior Principio. È doveroso, per il nostro gruppo politico-culturale, presente sul territorio geracese da un decennio, evidenziare le fasi progettuali messe in atto, gli eventi realizzati, i progetti promossi e sostenuti, facendo anche autocritica su quanto di meglio poteva essere fatto. Il nostro percorso è stato caratterizzato da innumerevoli eventi, iniziative, soddisfazioni e anche rammarichi e l’anno che sta per terminare è stato senza alcun dubbio quello più complesso del decennio. Un anno difficile contraddistinto dal duro lavoro dietro le quinte, di progettazione, studio, promozione delle attività culturali e divulgative, di collaborazione con le altre associazioni ed istituzioni, di attività sociali a sostegno delle fasce più vulnerabili (di questo ultimo nostro impegno eviteremo di farne menzione poiché non è nostro costume raccontare le buone azioni quotidiane).  La Città di Gerace sta ricevendo importanti riconoscimenti che aiutano sicuramente a rilanciare l’immagine atta ad attrarre il turista. L’inserimento tra le “100 mete d’Italia” da visitare, la riconferma della Bandiera Arancione del Touring Club, l’appartenenza ai Borghi della Salute, l’Elevazione a Basilica Minore della Cattedrale sono sicuramente attribuibili alle bellezze che i nostri avi ci hanno lasciato, ma anche sinonimo che la buona conservazione e gli indirizzi politici vengono osservati e ben accolti dall’esterno. Le politiche ambientali che guardano verso le energie rinnovabili e di riciclo, la lotta allo spreco della risorsa idrica, agli incendi dolosi attraverso le numerose campagne di sensibilizzazione civica, preparano Gerace ad essere vissuta in pieno dal visitatore che probabilmente, come ultimo regalo, vorrebbe veder eliminato il traffico automobilistico nel centro storico, magari anche grazie all’opera meccanizzata di collegamento tra parte bassa e centro storico la quale consentirebbe un pieno e naturale godimento del borgo. Il rapporto che andremo ad illustrare riguarda la nostra esclusiva opera promozionale, di supporto e di studio che si aggiunge al lavoro che l’Amministrazione sta svolgendo. È doveroso citare le associazioni e le istituzioni che abbiamo affiancato durante questi mesi e che hanno lasciato un contributo lodevole alla nostra Città quali la Fondazione Città di Gerace, l’ANAS Zonale di Gerace, l’Archeo Club di Locri, il Gal Terre Locridee, il Comune di Gerace. Ci limitiamo invece a non menzionare quelle associazioni che lavorando indipendentemente, non contribuiscono nel rendere coesa e forte la rete delle associazioni geracesi e le cui iniziative, a parer nostro, si sono dimostrate faziose ma a cui va la nostra democratica considerazione. A loro ci rivolgiamo tendendo la mano per il 2019 se vogliono veramente, come noi, dare segnale unitario e distensivo.
L’ottima riuscita del 6 Gennaio 2018 con il concerto dell’Epifania che ha visto il Coro Modaro esibirsi in Chiesa di San Francesco ha aperto un anno ricco e fiorente di eventi. Citeremo solo i più significativi e che ci hanno visto attivamente e direttamente operativi o tramite i nostri soci:

25 Gennaio 2018 Fashion Day in Chiesa di San Francesco

17 Marzo Convegno “Dalla Necropoli di Stefanelli al Museo Civico Gemelli”

27 Marzo 2018 Inaugurazione Bottega d’Arte Fassari a seguito di 14 eventi didattici con le scuole Superiori

14 Maggio Consegna Teche Codex  Museo Diocesano

26 Maggio 2018 II Edizione Giornata Nazionale dello Sport Coni

19 Giugno 2018 I tappa Jonicup

2 Luglio 2018 Festa della Trebbiatura

9 Luglio 2018 Arte e Fede

26-27-28 Luglio 2018 e Tutte le Festività ed eventi Estivi e di maggiore afflusso turistico con la presenza di Ausiliari del Traffico Volontari

Luglio ed Agosto 2018 Campagna di sensibilizzazione contro i piromani ed al risparmio idrico

Dal 4 al 12 Agosto Mostra permanente Zefiro nel Chiostro di San Francesco

31 Agosto 1 e 2 Settembre 2018 Fisarmonjerax

14 Ottobre 2018 Le Domeniche nel Borgo

24 Novembre 2018 Giornata Regionale dei Musei

21 Dicembre 2018 Natale in Beneficenza

27 Dicembre 2018 Trio Todotango/Fisarmonjerax.

Queste manifestazioni hanno contribuito, in maniera assolutamente gratuita per le casse comunali, ad arricchire il parco più completo di eventi che l’Amministrazione Comunale ha messo in atto ed organizzato e si rende necessario per evidenziare il grande lavoro da noi svolto.
Le politiche ambientali stanno portando un know-how che attrae e funge da apripista per il territorio. L’imminente avvio della Raccolta Differenziata, la ricerca e lo sfruttamento di nuove sorgive montane, lo sviluppo delle periferie attraverso la loro riqualificazione, testimoniano l’intensa progettualità dovuta anche al nostro impulso politico e che la maggioranza di governo comunale ha sposato e sta portando avanti con caparbietà. Ci rammarichiamo invece per i ritardi nella chiusura dei lavori degli impianti sportivi di Via Largo Piana, seppur dovute a significative migliorie che ne hanno rallentato i processi. Ci auguriamo che chi di competenza dia l’ultimo impulso concludendo quanto intrapreso nelle prime settimane del nuovo anno. Le cose vanno fatte bene ed i ritardi nell’assegnazione di strutture pubbliche ad eventuali Associazioni, Enti o Imprese che ne avranno titolo, saranno perdonati se ciò offrirà opportunità lavorative ai giovani che, soffrendo la mancanza d'impiego, sono costretti a contribuire allo spopolamento. Grande rammarico per il rallentamento (speriamo solo momentaneo) del progetto PGOL (Piano Gestionale Olivicolo della Locride) a causa dell’inspiegabile ed ambigua altalena dell’ex Presidente del Parco Nazionale d’Aspromonte Bombino che non ha mantenuto fede all’impegno preso in più occasioni pubbliche di supportare tale lodevole progetto scientifico e che, attualmente, continua ad andare avanti solo grazie allo sforzo economico di alcune aziende partecipanti ed al nostro lavoro aggregatore. Si sa, non tutte le ciambelle riescono col buco! Infino lo sdegno più totale lo avvertiamo per l’incresciosa situazione della SP 111, da due anni abbandonata a sé stessa, nonostante le rassicurazioni della Città Metropolitana, i lavori di ripristino non partono.
Purtroppo il 2018 è stato un anno triste. Il simbolo del pino sulle bombarde, venuto meno, è poco rispetto alla nostra commozione per chi ha lasciato un vuoto incolmabile nelle proprie famiglie e nella comunità geracese. Gli esempi di Carmelina Condelli e Peppe Filippone guideranno le nostre generazioni perché il loro passaggio tra noi è stato prezioso e ricco di umili e grandiosi insegnamenti.
Il 2018, però è stato anche l’anno dei “very normal people” per i riconoscimenti che hanno raggiunto individualmente e, solo per citare alcuni tra chi si è distinto in attività culturali, sociali o professionali, ai quali va il nostro ringraziamento e la nostra ammirazione: grazie agli chef Torcasio e Orlando che hanno ricevuto la “Giacca delle stelle Ristorazione 2018”, allo chef Cataldo che è stato inserito nella Nazionale Italiana Cuochi, alla giovane promettente violinista Condò, ai musicisti fratelli Macrì che hanno calcato grandi palcoscenici nel team di Dolce Nera, a Mons. Piero Romeo per la nomina a Vicario Diocesano, al paratleta Varacalli che ogni giorno ci da forza con le sue imprese, a tutti i giovani laureati che saranno, ci auguriamo presto, la futura classe dirigente del territorio, ai giovani sposi che hanno deciso di formare la loro famiglia a Gerace, alle forze dell’ordine che ci tutelano costantemente, alla giovane Germana che sta vincendo la battaglia più bella: quella per la vita.
Per terminare auguriamo buon lavoro all’assessore Femia, nostro socio fondatore, per l’elezione nel Direttivo Nazionale Touring Club e referente territoriale dei paesi Bandiera Arancione della Calabria
Non ci resta che porgere un particolare Buon Natale al nostro caro Sindaco; auguri a tutto il Consiglio Comunale, alle preziose Associazioni del territorio, alle comunità parrocchiali e cristiane, a tutti i cittadini con la speranza che il Nuovo Anno porti la copiosa e tanto attesa raccolta di quanto seminato. La rupe sta riprendendo vita.

Rubrica: 

Notizie correlate