I ragazzi del Marconi in Alternanza Scuola-Lavoro in Trentino

Mar, 19/02/2019 - 12:00

Immersi nello splendido scenario della Regione Trentino Alto- Adige, è da pochi giorni iniziata l’esperienza di Alternanza e orientamento degli studenti dell‘Istituto “G. Marconi” di Siderno, diretto dalla Dott.ssa Clelia Bruzzì. Il gruppo, composto da 45 allievi delle classi del triennio del Settore Economico - indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing e Sistemi Informativi aziendali – e del Settore Tecnologico – indirizzo Costruzione Ambiente e Territorio, è guidato dalla docente referente ASL prof.ssa Maria Fimognari, e dai docenti Tutor ASL proff. Maria Fusca e Giuseppe Coluccio. Il percorso di Alternanza Scuola Lavoro in Trentino, fortemente voluto dalla Dirigente, è stato possibile grazie a un’attenta progettazione dei fondi Europei coordinata dal prof. Bruno Pelle nell’ambito della Programmazione dei PON- FSE 2014-2020. Filo conduttore dell’esperienza trentina è la rappresentazione del territorio che, con le sue specificità, identifica una Regione percepita dagli stessi studenti come “modello” da seguire e da replicare in Calabria sul piano dello sviluppo socio-economico. Le visite guidate, gli stage, gli incontri con esperti, il cooperative- learning, l’analisi del vissuto, le dinamiche interpersonali, le modalità di esercizio di specifici ruoli stanno infatti facendo cogliere aspetti culturali, situazioni organizzative, metodologie di lavoro che spesso sono lontane dal “Modello Calabrese” di concepire lo sviluppo. Di estremo interesse si palesa, infatti, l’approccio costruttivo e positivo con il quale le risorse naturali, umane e finanziarie vengono utilizzate e sfruttate. In particolare, il modello delle cooperative e dei consorzi, si ripropone in tutte le realtà imprenditoriali visitate, a volte come viatico per superare difficoltà economico-finanziarie, altre volte per far fronte ai rischi d’impresa. L’ accoglienza calorosa e professionale del soggetto ospitante, Scuola di Promozione Sociale, e del Net Work Culturale Orizzonte Giovani, sin da subito, ha colpito l’immaginario di alunni e docenti prontamente coinvolti in una organizzazione puntuale ed efficiente. Validissima la formula di ospitalità della Struttura “Casa Terre Comuni” a Vigo Rendena che, per il tramite del Presidente della Cooperativa, ha consentito di coniugare tradizione, valorizzazione delle singole personalità e senso di responsabilità di ciascun allievo. Continua l’esperienza favorita da un sole splendido nonostante il clima rigido delle montagne imbiancate.

Rubrica: 

Notizie correlate