Il vescovo Oliva alla scuola primaria di Mirto

Sab, 27/12/2014 - 12:11

I bambini della scuola primaria di Mirto, in occasione delle festività natalizie,  hanno tradotto i valori più significativi del Natale in una rappresentazione dai sapori di un tempo, quando il consumismo non aveva fatto ancora irruzione nelle nostre case e il regalo più bello non si trovava sotto l’albero, ma nella gioia di stare insieme ai propri cari, in attesa della nascita di Gesù Bambino.

La manifestazione, dal titolo “La famiglia, cuore del Natale”,  ha avuto luogo nei locali della scuola primaria, in data 19 dicembre ’14, alla presenza del Vescovo di Locri – Gerace, Sua Eccellenza Mons. Francesco Oliva, della Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo “Pascoli-Alvaro" di Siderno, dott.ssa Rosita Fiorenza, nonché di un folto pubblico.

Quest'anno la scelta del tema è stata davvero originale, le insegnanti del plesso Mirto hanno voluto  donare ai propri alunni e a tutte le loro famiglie  un  messaggio speciale: il Natale ha il suo senso vero e profondo nella condivisione di ciò che si è e di ciò che si ha, nello stare insieme in famiglia,  nell'amarsi vicendevolmente, così come Gesù stesso ci ha insegnato, bandendo luci, nastrini, regali e pailette.

Sua Eccellenza Mons. Francesco Oliva, dopo essere stato calorosamente accolto  dai bambini al grido di “Don Franco”, si è rivelato un attento ascoltatore, dimostrando tutto il suo entusiasmo nelle lodi profuse agli alunni, per il lavoro svolto, e alle loro insegnanti,  per aver puntato i riflettori su un argomento a lui molto caro e per aver diretto i bambini in maniera ineccepibile, rendendoli autonomi e pronti a fronteggiare un improvviso intoppo tecnico che ha reso il tutto ancora più encomiabile.

Mons. Oliva ha invitato il pubblico a riflettere sul  messaggio lanciato dai piccoli, con i loro canti, le loro poesie e la citazione di frasi d’autori famosi; ha ribadito più volte che questo è il vero messaggio del Santo Natale, oggi ormai  soffocato dal forte senso materialista che ha reso questa bellissima festività, solo un occasione buona per il commercio.

Anche la Dirigente Scolastica  ha apprezzato molto il lavoro, ha avuto parole di encomio per gli alunni, ha ringraziato le insegnanti del plesso per come hanno saputo preparare i bambini e per come sono riuscite a organizzare il tutto nei migliori dei modi.

I tanti applausi da parte dei presenti e le parole di ringraziamento hanno effettivamente dimostrato con quanta forza ed energia il messaggio abbia raggiunto il cuore di chi ha saputo ascoltare, aprendo l’anima e la mente al vero senso del Natale.

Rubrica: 

Notizie correlate