Il vulcano che ha miracolato le strade della Locride, ridando un po’ di dignità a un territorio non asfaltato

Dom, 24/11/2013 - 11:44

Ci voleva proprio. La più grande eruzione dell’ultimo decennio unita a delle correnti favorevoli, che hanno spinto tre nuvole di lava etnea sui i centri in riva allo Jonio reggino, hanno realizzato il miracolo. Una roba epocale. Dopo annate di disagio, la Locride finalmente si è svegliata con strade asfaltate. Un manto nero, ben spalmato, uniforme, ci ha ridato un po’ di dignità. L’effetto ottico ci rincuora. L’occhio merita la sua parte, e oggi godiamo finalmente di una bella vista, e anche se è solo una sensazione superficiale, ci sembra di abitare in paesi migliori: è bello!

A questo punto sarebbe un segno di riconoscenza da parte di chi governa i comuni della Locride, la poltrona della provincia, quella dei lavori pubblici, addirittura quella della Suap, organizzare un pellegrinaggio di gruppo e prostrarsi davanti al venerabile sputafuoco catanese, pregare per la grazia ricevuta, scontando così una piccola parte dei tanti peccati.

Autore: 
lr
Rubrica: 

Notizie correlate