L’avventura di Giacomino Brancati all’ASP non smette di stupire

Mer, 07/03/2018 - 19:20

L’AVVENTURA DEL DIRETTORE GIACOMIMO BRANCATI PRESSO L’ASP DI REGGIO CALABRIA NON FINISCE MAI DI STUPIRE. E’ DI QUESTI GIORNI UNA DISPOSZIONE DI SERVIZIO N. 27 DEL 1 MARZO 2018 IN CUI IL BUON BRANCATI, PROBABILMENTE MAL CONSIGLIATO, HA “SFORNATO”  LA PREDETTA DISPOSIZIONE IN CUI UNISCE UN INSIEME DI FIGURE PROFESSIONALI CHE VANNO DAL VETERINARIO ALL’INFERMIERE E DA QUEST’ULTIMO AL POLITICO AMMINISTRATIVO CON IL COMPITO DI ACCELLERARE L’ITER DEI CONCORSI INTERNI ED ESTERNI, CONVINTO DI RISOLLEVARE CON QUESTO “POOL” LE SORTI DELL’AZIENDA .
PECCATO CHE, ANCHE AD OCCHI PROFANI, SIA IMMEDIATAMENTE EVIDENTE CHE LE FIGURE PROFESSIONALI INSERITE NEL GRUPPO DI LAVORO SIANO DISTANTI ANNI LUCE DA QUELLE NECESSARIE AD ATTUARE I COMPITI PREFISSATI.
SIAMO STANCHI DI ASSISTERE ALLA CREAZIONE DI PSEUDO GRUPPI O COMITATI AZIENDALI PER ATTIVITA’ DA SVOLGERE, QUANDO L’ASP DI REGGIO CALABRIA E’ PRIVA DI DIRIGENTI AMMINISTRATIVI PER LE NORMALI FUNZIONI AZIENDALI.
L’ASP HA URGENTE BISOGNO DI NORMALITA’ E DEVE ESSERE GESTITA DA VERI MANAGER.
GLI ULTIMI CONCORSI INTERNI SI SONO SVOLTI NELL’ANNO 2003/2004 ED IL PERSONALE DIPENDENTE ANCORA ASPETTA LA PROGRESSIONE VERTICALE ED ORIZZONTALE, L’ALTA PROFESSIONALITA’, ECC.
ABBIAMO CHIESTO PER QUESTO L’IMMEDIATA REVOCA DEL PROVVEDIMENTO E LE DIMISSIONI DEL DIRETTORE GENERALE GIACOMINO BRANCATI E, QUALORA L’ATTACCAMENTO ALLA POLTRONA SUPERI L’ATTACCAMENTO AL BENE DEI 600MILA CITTADINI E DI CIRCA 3000 DIPENDENTI, ABBIAMO CHIESTO AL PRESIDENTE OLIVERIO DI INTERVENIRE METTENDO FINE A QUESTA DERIVA CHE HA PORTANTO LA SANITA’ PROVINCIALE AGLI ULTIMI POSTI IN EUROPA.

IL SEGRETARIO GENERALE
GIUSEPPE MARTORANO

Rubrica: 

Notizie correlate