L’informazione di oggi è donna e calabrese: Anna La Rosa

Lun, 07/03/2016 - 19:51

Non lontano dal piccolo paesino di S. Luca (RC) che diede i natali al grande C. Alvaro, un medesimo centro arroccato dell’entroterra della Locride, Gerace (piccola perla artistica del Mediterraneo ricco di arte-storia-cultura) diede i natali alla fine degli anni cinquanta alla giornalista, autrice e conduttrice: Anna la Rosa. Forse un simbolico e casuale passaggio di consegne in ordine cronologico, territoriale e culturale tra coloro che hanno rappresentato in momenti e modi diversi, alcuni dei massimi esponenti della cultura e dell’informazione nazionale, figli anche loro di questa terra del sud bruciata dal sole cocente. Gente con il cuore, gente decisa che ha saputo sempre da dove partire e dove arrivare. Modelli di tutti i talentuosi giovani calabresi che hanno lasciato, lasciano e lasceranno, la propria terra natia in cerca di fortuna altrove, ancorati solo al proprio sapere, a un animo forte e una grande voglia di riscatto. La giornalista Anna La Rosa è oggi personaggio di spicco nel panorama dell’informazione e della televisione contemporanea, gli inizi sulla carta stampata a Gioia e al Messaggero, poi l’avvicinamento nel mondo politico e l’ufficio stampa nei Ministeri. Ha indirizzato e rivoluzionato nel tempo il suo modo di fare giornalismo e informazione libera verso nuovi modelli, passando dalla carta stampata a una televisione moderna. Ha navigato prima nell’ambito culturale, nel 1993 ha diretto la struttura "Società, Informazione, e Speciali" di RAI2 con famosi programmi innovativi come “Mio Capitano” o “Storie”. Dall'ottobre 1998 si è occupata con enorme successo del palinsesto notturno della RAI, come Vice-Direttore. In questa veste realizza il famoso rotocalco televisivo di politica parlamentare “TeleCamere” di cui è anche conduttrice. “Un nuovo e diverso format per parlare di politica pubblicamente, una sorta di confronto tra personaggi in una diretta intervista face to face, dalle note intime e di piacevole e costruttiva chiacchierata nel salotto di casa”. TeleCamere è stato un modello di informazione e intrattenimento che ha anticipato nettamente nei tempi i format attuali dei reality-show, oggi di rado sulla rete pubblica. Anna La Rosa è, inoltre, Docente di Giornalismo politico all'Università di Tor Vergata e di Giornalismo Televisivo alla Luiss di Roma. Per il suo sapere e la sua divulgazione culturale è stata insignita del Premio Marisa Bellisario, destinato alle donne in carriera, e nel 2012 ha vinto il Premio Nazionale Alghero Donna di Letteratura e Giornalismo, sezione giornalismo. Persona ricca e umile, di eccelse qualità umane e comunicative, critica puntuale, ha manifestato sempre apertamente ogni sua idea senza alcun filtro. Qualità imprescindibili per questo lavoro. La vera informazione è Donna e pure Calabrese.

Autore: 
Domenico Spanò
Rubrica: 

Notizie correlate