La Corte Costituzionale annuncia : La Calabria potrebbe tornare alle urne

Mar, 19/05/2015 - 12:06

La Calabria potrebbe presto tornare alle urne. Sulla base di una sentenza della Corte Costituzionale, relativa alla Regione Abruzzo, infatti, sarebbe emerso che anche le Regionali calabresi del novembre 2014 potrebbero essere annullate perché effettuate sulla base di una legge elettorale emanata “in prorogatio”. Che cosa vuole dire? Questo stato di cose interviene quando un organo politico-amministrativo continua a esercitare le proprie funzioni nonostante il suo mandato sia scaduto e solo nell’attesa della nomina di un successore. Ebbene, secondo la legge italiana, in questo lasso di tempo, l’amministrazione in questione non può emanare leggi né tantomeno esercitare una forma di “captatio benevolentie” nei confronti dell’elettorato favorendo la campagna elettorale di un proprio successore piuttosto che dell’altro. Accertato che questo è proprio ciò che sarebbe avvenuto in Abruzzo lo scorso anno, resta da vedere adesso quale sarà presa di posizione della Corte Costituzionale, la cui decisione potrebbe fare giuridicamente scuola finendo con il colpire anche la nostra Regione e la giunta Oliverio e costringendo gli elettori a tornare alle urne a poco più di sei mesi dalle precedenti elezioni.

Rubrica: 

Notizie correlate