La Segreteria Provinciale di Rifondazione Comunista esprime solidarietà al circolo "Arminio"

Ven, 21/11/2014 - 18:37

Il partito della Rifondazione Comunista, esprime la propria solidarietà e vicinanza ai soci del circolo “Armino”. Le inqualificabili parole pronunciate dal Dott. Barone, nella sua veste di primo cittadino, durante la seduta comunale del 18 novembre, costituiscono un gravissimo attacco alla libertà di pensiero e di inchiesta che il sistema democratico garantisce ad ogni singolo cittadino, giornalista o associazione. La scomposta reazione del sindaco, di fronte ad una legittima interrogazione della minoranza sui controversi fatti connessi alla stesura del PSC, lascia trapelare il nervosismo di chi, probabilmente, si è sentito colpito nel segno. Dire che: “le persone che stanno nel circolo Armino e la pensano in quel modo le butterei nell’immondizia, perché quelli sono cervelli da immondizia politica”, significa far propri quelli che furono i modi di fare e di esprimersi, tipici del fascismo della prima ora: intolleranza verso le opposizioni, violenza verbale e delegittimazione di qualsiasi forma di dissenzo politico. Reputando assai gravi i fatti in oggetto, invitiamo tutte le forze democratiche cittadine a manifestare pubblicamente il proprio sdegno, dichiarando la propria vicinanza a chi svolge un prezioso lavoro di inchiesta e di denuncia politica sul nostro territorio.

Rubrica: 

Notizie correlate