Le mareggiate causano nuovi gravi danni al tempio di Kaulonia

Lun, 03/02/2014 - 10:27
Sbriciolata una parte pregevole dell’“area sacra” dove sono presenti importanti testimonianze della Magna Grecia

Nuovi e gravi danni causati dalle mareggiate sulla costa jonica e nella Locride in particolare. Come scritto in un articolo della “Gazzetta del sud a firma Imma Divino, si è sbriciolata una parte pregevole dell’“area sacra” a Monasterace, dove sono presenti i resti del tempio dell’antica Kaulonia e altre importanti testimonianze della Magna Grecia. Un sito di valore inestimabile del quale, in questi anni, gli studiosi dell’università di Pisa – ricorda ancora la collega Divino, hanno estratto oggetti di bronzo (come la tavoletta in lingua archea e diverse statuette) e raccolto indizi che stanno permettendo agli storici di penetrare nell’orizzonte culturale rimasto per secoli sommerso sotto strati d’ipotesi e leggende.

Si tratta di una tragedia annunciata e non può essere solo imputata all’eccezionalità dell’evento che vede responsabile anche l’incessante pioggia degli ultimi quattro giorni. Da qualche tempo erano visibili i segnali di degrado dell’intera area archeologica ma sulle proteste di chi, da anni, denunciava i pericoli, hanno prevalso lo sole dichiarazioni d’intenti.
 

Rubrica: 

Notizie correlate