Le Università a Milano: la Calabria c'è

Sab, 02/05/2015 - 12:54

Ci siamo. Mentre chi scrive è nel pieno del final countdown, come cantano gli Europe, ossia del conto alla rovescia finale che precede l'Expo 2015, chi legge ha alle spalle giorni pieni di notizie sull'apertura dell'esposizione universale che, quest'anno, ha sede a Milano. Nell'attesa di scoprire se il gioco, come si suol dire, vale la candela, cioè se i cantieri riusciranno a ultimare in tempo i lavori mancanti (si mormora di no), se tutte le risorse impiegate verranno utilizzate al meglio (si spera di sì), c'è da dire che nei confronti dell' Expo, manifestazione che unisce intrattenimento, gastronomia, oltre che un confronto fra i vari Stati su come nutrire il pianeta, vi è un carico di aspettative non indifferente. Tuttavia, nel più che ragionevole interesse che ciò che costituisce una grande opportunità per il nostro Paese risulti un successo anche da un punto di vista economico, l'organizzazione ha pensato bene di assicurarsi la più ampia partecipazione possibile offrendo una serie di convenzioni fra le quali vi è una che coinvolge in prima persona gli studenti universitari. Tale iniziativa, la quale, fra l'altro è una delle meno note, è denominata ''Le Università in Expo'' e consiste nel permettere agli studenti di poter partecipare all'evento acquistando il biglietto alla modica cifra di 10 euro. Tale offerta, occorre precisare, è valida per l'acquisto di un solo biglietto a studente, purché sia regolarmente iscritto e in pari con il pagamento delle tasse universitarie e solo per gli studenti frequentanti gli atenei che hanno aderito all'iniziativa. Oltre alle sempre presenti Luiss, Sapienza, Bocconi & co., a prendere parte alla convenzione sono state anche le università telematiche (come, ad esempio, l' Università Niccolò Cusano), le università per stranieri (fra le quali quella di Siena) e vari istituti per l'Alta Formazione. Per quanto riguarda la Calabria, hanno aderito, estendendo quindi ai nostri conterranei, fra cui la sottoscritta, che hanno scelto di studiare e di rimanere nella propria terra, la possibilità di prendervi parte. Tra gli atenei partecipanti risultano infatti l'Università della Calabria e l' Università degli studi Mediterranea. L'importanza e la convenienza dell'offerta, alla quale è possibile accedervi consultando il sito del proprio dipartimento universitario oppure per le modalità di acquisto  e di ritiro del biglietto, sarà noto a chiunque dia un'occhiata al listino prezzi sul sito della fiera. Pertanto, qualora siate così fortunati da frequentare un ateneo convenzionato, non esitate a comprare il vostro biglietto e non negatevi quella che sarà a tutti gli effetti una delle manifestazioni più attese di sempre. Carpe diem.
 

Autore: 
Lidia Caterina Brancia
Rubrica: 

Notizie correlate