Lezione di statistica per il team “Archeoclick” dello Zaleuco di Locri

Lun, 04/02/2019 - 17:20

Mercoledì 30 gennaio 2019 è stato un giorno atipico e di alta qualità educativa al Liceo scientifico Zaleuco di Locri. Alla presenza della dott.ssa Sandra Tuzza, dei giornalisti Raffaella Rinaldis e Nicolò Palermo, ma soprattutto dell’esperto ISTAT, dott. Domenico Tebala, il nostro team “Archeoclick”, guidato dalla referente, prof.ssa Totino Luisa, ha seguito, con attento e vivo interesse, una lezione sulla ricerca dei dati della Pubblica Amministrazione, su come visionarli, filtrarli, riutilizzarli, nella più completa chiarezza e trasparenza. Ed è stata proprio la “trasparenza”, la parola – chiave di tutto l’incontro. Abbiamo potuto constatare di quanto possa essere utile il mondo dei dati se vogliamo essere buoni e responsabili cittadini del domani. Una finestra aperta sul mondo del sociale, in piena libertà informativa, attraverso la quale tutti possiamo dire la nostra su chi ci governa, sul loro operato e i loro interventi sul territorio. Il dott. Tebala, in questo è stato veramente chiaro, lineare e diretto, con un linguaggio semplice e alla portata di tutti, coniugando la teoria e l’esercitazione pratica, così da permetterci di avere un ottimo canovaccio su cui approfondire e creare i nostri grafici riguardanti il nostro progetto. E via a termini come “dataset”, una collezione di dati strutturati in forma relazionale, corrispondente al contenuto di una singola tabella di base di dati, oppure ad una singola matrice di dati statistici, in cui ogni colonna della tabella rappresenta una particolare variabile, e ogni riga corrisponde ad un determinato membro del dataset in questione. E che dire dei “metadati”, che sono informazioni che possono, in qualche modo, far luce sul significato e/o sulla qualità dei dati. E' la disponibilità di metadati che sostanzia il requisito della "trasparenza". Un mondo di parole sconosciute, all'apparenza complesse, ma che si sono rivelate fluide e scorrevoli nell'utilizzo pratico, una trasparenza alla portata di tutti. Tutto questo ci tornerà utile per il lavoro di monitoraggio sul nostro progetto per l’Area archeologica di Locri: “Spa26 – Museo e area archeologica di Locri. Interventi finalizzati a migliorare la fruizione dell’area, mediante la riconnessione dei percorsi di visita e applicazioni innovative di archeologia sperimentale e manutenzione del museo. È chiaro che da questo punto in poi saremo sempre più protagonisti del nostro lavoro, come ha sottolineato la dott.ssa Tuzza, più consapevoli che questa opportunità ci renderà più partecipi alla vita del nostro territorio, più coraggiosi a prendere a due mani le carenze rilevate, che attraverso la sensibilizzazione delle autorità competenti, colmarle di un futuro di certezze per una migliore qualità di vita, soprattutto giovanile. Anche la giornalista Raffaella Rinaldis e il suo collega Nicolò Palermo, hanno sottolineato l'importanza dell'uso dei social, come strumento di diffusione, rapida ed efficiente, del nostro percorso; un modo, forse inusuale per noi ragazzi, ma responsabile e incisivo. Ed è proprio da qui che bisogna partire, più informazione e più trasparenza, più collaborazione, più interventi, più benessere. Noi del team "Archeoclick" possiamo veramente dare una svolta storica e sociale. Non più considerati persone "dalla Locride", ma "della Locride", fermento del futuro di questa terra, nella nostra terra, nella libertà di opinione, di comunicazione, ora e adesso, perché il risultato  di ciò che di buono, bello, glorioso viene dal nostro passato, che vogliamo impegnarci a custodire attraverso i mezzi che la modernità ci concede, per annullare la corruzione del tempo e ricordarci che ogni traguardo ha avuto inizio con lo sbarco di un gruppo di persone che desiderava informare, innovare, migliorare, cambiare. Il team "Archeoclick, come su un ponte temporale unirà oggi ciò che è stato ieri. Siamo certi che il nostro lavoro e il nostro esempio di sensibilizzazione possa smuovere le coscienze, far scattare gli interventi, produrre effetti di rinascita, crescita, e benessere per la nostra Locride... e il monitoraggio continua.

Rubrica: 

Notizie correlate