Libera Polis: “Siamo preoccupati per lo stato dei torrenti di Locri”

Mar, 12/09/2017 - 12:40

COMUNICATO STAMPA - Le ultime gravi notizie pervenuteci dalla Toscana- in particolar modo dalla città di Livorno- accompagnate dalle ultime abbondanti piogge verificatosi nella Locride, nel pomeriggio dell’otto settembre e nella mattinata dell'undici settembre- ci inducono, come Libera Polis- Spazio Politico per la Città di Locri- a interrogarci e a esprimere preoccupazione, in vista della stagione autunnale e invernale, sullo stato dei torrenti che attraversano i due estremi della città di Locri (Novito e Gerace) nonché quelli che attraversano la città stessa, dormienti da anni. E’ ormai notizia nota che il nostro territorio si ritrova colpito, negli ultimi anni, da abbondanti piogge a carattere alluvionale.
Stessa preoccupazione desta lo stato dei tombini presenti in città, consapevoli di quanto già accaduto nella serata di venerdi’ 25 novembre scorso dove la città si è ritrovata sommersa dall’acqua per via dei tombini ostruiti da un non precisato materiale che ne impediva il passaggio delle acque. Lo sanno bene i cittadini che si sono impegnati, sotto una pioggia torrenziale, nel cercare di liberarli per garantirne il deflusso delle acque.
Ad oggi, in attesa di affrontare la questione in un incontro pubblico con conoscitori della tematica e con la partecipazione dei cittadini, invitiamo le amministrazioni pubbliche e chi di competenza ad intervenire con tempestività quanto prima al fine di pulire i torrenti dal materiale che ne potrebbe impedire il decorso naturale, di segnalare situazioni di pericolo a case e persone nella logica di prevenzione e di responsabilità che le amministrazioni e gli amministratori della cosa pubblica devono avere con l’obiettivo di evitare eventi come quelli successi nelle altre regioni.

Rubrica: 

Notizie correlate