Locride: Indetta la Giornata per la conversione dei mafiosi

Lun, 02/10/2017 - 11:00

Indetta, per la prima volta in Italia, dalla Diocesi di Locri-Gerace, verrà celebrata il primo sabato del mese di ottobre a partire dal 7 ottobre, nel Santuario “Nostra Signora dello Scoglio”, fondato da Fratel Cosimo, a Santa Domenica di Placanica. Una "Giornata diocesana di preghiera per la conversione dei mafiosi e la riconciliazione con la casa comune". L'ha indetta con un proprio decreto monsignor Francesco Oliva, vescovo di Locri-Gerace, in una terra difficile, deprivata e sotto la costante minaccia della 'ndrangheta. Una forte iniziativa spirituale e di riscatto, quella di sabato, che vede la Chiesa protagonista. La Giornata di preghiera per la conversione dei mafiosi si celebrerà ogni anno, a partire dal prossimo sabato,  il primo sabato del mese di ottobre nel Santuario “Nostra Signora dello Scoglio” fondato da Fratel Cosimo Fragomeni e in altri santuari diocesani.  L'importante iniziativa, la prima in Italia, nasce, come si legge nel decreto del vescovo "Accogliendo l’invito di papa Francesco a pregare il Signore, perché gli uomini e le donne delle diverse mafie smettano di fare il male, si convertano e, cambiando vita, riconoscano che il denaro degli affari sporchi e dei delitti mafiosi è ignobile, puzza e produce un potere iniquo che, sfruttando carenze economiche, sociali e politiche, dà origine a deplorevoli progetti criminali". In questo modo si vuole ulteriormente ribadire "che la ‘ndrangheta e la mentalità mafiosa sono espressione di una cultura di morte, che si oppone radicalmente alla fede cristiana e al Vangelo".

Rubrica: 

Notizie correlate