"Ma il nostro mare non vale una cicca?", una lodevole iniziativa per salvare l'ambiente

Lun, 15/07/2019 - 11:15

Quella dei mozziconi di sigarette è ormai un’invasione sotto gli occhi di tutti. Studi scientifici hanno evidenziato che ogni anno nel mondo vengono immesse nell’ambiente più di 5 trilioni di mozziconi.

Solo in Italia sono oltre 50 miliardi i mozziconi abbandonati nell'ambiente annualmente. Mettendo una dietro l'altra le sole cicche gettate a terra ogni anno nella Capitale (circa 1,7 miliardi) si costruirebbe una fila lunga più di 50 mila chilometri. In altre parole, si potrebbe percorrere l'intera circonferenza della Terra e oltre. 

Il problema dell'inquinamento da cicche è stato finora ingiustamente trascurato, nonostante i mozziconi di sigaretta, gettati via dagli 1,5 miliardi di fumatori nel mondo, siano tanto inquinanti e pericolosi per l’ambiente e per la salute quanto i rifiuti industriali. Nelle cicche è possibile trovare moltissimi inquinanti: nicotina, benzene, gas tossici quali ammoniaca e acido cianidrico, composti radioattivi come polonio-210, e acetato di cellulosa, la materia plastica di cui è costituito il filtro.

Nonostante il ddl sulla Green economy, entrato in vigore il 18 gennaio 2016, preveda multe da 30 a 300 euro per chi getta a terra le cicche, questa pericolosa abitudine è dura a morire. C’è anche chi non si fa scrupoli a gettare le cicche in mare o in spiaggia: una ricerca delle Nazioni Unite ha messo in evidenza che i mozziconi di sigarette sono al primo posto nella top-ten dei rifiuti che soffocano il Mediterraneo, rappresentante un allarmante 40%.  

Per questo motivo l'associazione Ecokerò di Bocale, ridente frazione di Reggio Calabria, sta portando avanti la pregevole iniziativa "Ma il mare non vale una cicca?": dopo aver ideato degli appositi raccoglitori, realizzati con materiali reciclati, li ha posizionati nei tratti più affollati della spiaggia di Bocale invitando i cittadini a utilizzarli così da rendere più pulite le nostre coste e meno inquinato il nostro mare. Un'iniziativa lodevole che sarebbe un bene per la nostra salute e quella dell'ambiente se venisse imitata e messa in pratica ovunque.

Autore: 
Maria Giovanna Cogliandro
Rubrica: 

Notizie correlate