Mammola: questa mattina le finali delle Olimpiadi di matematica

Sab, 07/05/2016 - 16:21

COMUNICATO STAMPA - Si è ripopolata Mammola, grazie alle gare finali della “XXVI Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici”. Al centro dei riflettori l’edificio scolastico di Piazza Magenta, scelto dall’associazione “Gioiamathesis”, come unico polo per la Calabria, tra 23 scuole nazionali, in cui disputare, in maniera simultanea, la gara finale dei giochi logico-matematici. “Gioiamathesis”, ente accreditato dal Miur per la valorizzazione delle eccellenze, si propone di promuovere iniziative finalizzate al miglioramento dell’insegnamento delle discipline scientifiche, in particolare della matematica. Sono stati circa 480 gli alunni e gli studenti provenienti dalle scuole dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado di diversi centri della regione (Mammola, Marina di Gioiosa Ionica, Reggio Calabria, Bagnara, Curinga, Marcellinara, Pellaro, Spezzano della Sila, Squillace), e di età compresa tra i 5 e i 13 anni, che oggi hanno affrontato l’ultima prova di un percorso iniziato lo scorso febbraio con una prima selezione nelle scuole di appartenenza. Ai ragazzi, divisi in due turni, sotto la supervisione dei docenti della scuola di Mammola, sono stati somministrati una serie di test, di difficoltà variabile a seconda delle fasce d’età, in cui hanno potuto mettere alla prova le proprie capacità e l’attitudine ad analizzare problematiche non convenzionali. «Per il quarto anno consecutivo il nostro Istituto Comprensivo è stato individuato come sede delle prove finali di quest’importante concorso. – ha affermato il dirigente scolastico, Maddalena Laganà – In tutto sono 60 i nostri alunni finalisti, che concorrono insieme ai ragazzi giunti a Mammola da tutta la Calabria. Un gran numero a testimonianza del fatto che la nostra scuola è impegnata anche a sviluppare nei ragazzi capacità logiche e ragionamento critico. Ringrazio tutti coloro che hanno reso possibile questa iniziativa: i docenti-vigilanti, il personale Ata, gli alunni-guida che hanno accompagnato i partecipanti nelle aule, la docente referente, Daniela Adornato, che ha coordinato l’intera organizzazione, e la referente regionale del concorso, professoressa Anna Iacopino con la quale condivido ormai da 6 anni questa valida esperienza». Sull’importanza delle Olimpiadi come momento di crescita si è soffermata la responsabile calabrese, Anna Iacopino, che ha dichiarato: «Si tratta di un’iniziativa che aiuta lo sviluppo cognitivo e la crescita dell’individuo. È un momento di confronto con altri coetanei in un ambiente diverso da quello conosciuto e vissuto tutti i giorni. Indipendente dai premi e dai giochi, anche chi non vincerà ne trarrà un giovamento nella propria formazione personale». Soddisfatta della buona riuscita dell’evento anche la docente-organizzatrice, Daniela Adornato, la quale ha spiegato che le schede verranno mandate all’associazione organizzatrice, che provvederà alla valutazione finale e alla scelta dei vincitori nazionali. Presente a scuola questa mattina, anche il sindaco di Mammola, Antonio Longo, che ha tenuto a ricordare il rapporto continuo tra la scuola e l’istituzione, sottolineando che solo attraverso il lavoro di rete e la proficua collaborazione tra enti si possa contribuire alla formazione di studenti e cittadini consapevoli.

Rubrica: 

Notizie correlate