Marina di Gioiosa: Lo strano caso della TARI 2015

Dom, 05/08/2018 - 17:00

Egregia Direttrice della Riviera, sono un pensionato di Marina di Gioiosa Ionica e voglio denunciare le gravi e ingiuste vessazioni che subiscono i cittadini di codesto Comune per quanto riguarda le tasse comunali. In particolare mi riferisco alla TARI (tassa sui rifiuti solidi urbani). Centinaia di famiglie, sempre di codesto Comune, hanno ricevuto la cartella con la quale si richiede di pagare l’intero ammontare per l’anno 2015, nonostante in precedenza abbiano già pagato l’acconto, comprovato dai bollettini postali, in loro possesso.
Recandosi allo sportello dell’Ufficio Tributi del Comune, dopo ore di attesa, si sentono dire dall’incaricato della SOGET che essendo loro utenti e non avendo richiesto il saldo TARI 2015, gli tocca pagare l’intero importo e che non entra nei compiti della stessa di annullare le cartelle con le quali si richiede il totale di quanto richiesto all’origine, addirittura comprensivo di interessi di mora. Questa risposta del Funzionario della SOGET è parsa chiaramente una presa per i “fondelli” e dimostra quanto il Fisco sia vessatorio e crudele nei confronti dei cittadini onesti: secondo il ragionamento del burocrate di codesta Società dovevano loro, i cittadini, richiedere il bollettino del saldo TARI 2015, in quanto gli Uffici SOGET non sono all’altezza del compito. A questo punto i cittadini si rivolgono (tramite il sottoscritto) al buon senso della responsabile dell’Ufficio Tributi del Comune di Marina di Gioiosa affinché intervenga a risanare questo assurdo contenzioso per evitare l’intervento di Equitalia col fermo macchina che per errore e inefficienze della SOGET siano, come al solito, a pagare gli onesti contribuenti.
Naturalmente se la questione non verrà risolta si provvederà ad agire per via legale.
In fede

Autore: 
Alfredo Massara
Rubrica: 

Notizie correlate