Moschetta e il Comune di Locri uniti per la realizzazione di una rotatoria

Gio, 18/07/2019 - 10:00

Moschetta è quel piccolo borgo, "poco distante e poco vicino" dal centro di Locri, che fu lo scenario privilegiato di grandi battaglie, adorazioni divine e templi dall'intensa cromia.
E' poco distante. Percorrendo soltanto quattro chilometri dalla Città, infatti, si può raggiungere questa deliziosa periferia che profuma ancora di storia, arte e tradizioni.
Ma al tempo stesso, è poco vicino. Perchè per raggiungere Moschetta, è necessario  compiere un lunghissimo giro, circumnavigando 4 chilometri di strada ss 106 a scorrimento veloce ed attraversando, infine, un temutissimo incrocio (non casualmente denominato "bivio della morte").
Una volta giunti a Moschetta di Locri, tuttavia, si resterà affascinati dalle vedute paesaggistiche nelle quali cielo e terra sembrano toccarsi, dal territorio ricco di grotte seminascoste e malcelati anfratti di storia, disseminati a memoria di antico prestigio e segnaletica per percorsi futuri, proiettati verso uno sviluppo - turistico e culturale - di sicura seduzione artistica.
Con questa consapevolezza, come Comitato di Quartiere Moschetta di Locri - in rappresentanza delle istanze territoriali per la tutela e la salvaguardia degli interessi collettivi - abbiamo incontrato l'Amministrazione comunale di Locri, che ringraziamo per la disponibilità manifestata, nella persona del Sindaco della Città, Giovanni Calabrese, del Vice Sindaco ed Assessore all'Ambiente, Raffaele Sainato e dell'Assessore alla Viabilità, Vincenzo Panetta.
La realizzazione di una rotatoria stradale nel punto di intersezione tra la strada provinciale che conduce a Moschetta e la ss 106 - all'altezza del Bivio - è stata la prima questione avanzata, poichè di atavica quanto impellente necessità collettiva, dal momento che il rischio nell'attraversamento dell'incrocio può verosimilmente quantificarsi nella miriade di incidenti (anche mortali), verificatisi nel corso degli anni.
L'Amministrazione si è dichiarata particolarmente consapevole e vicina a quest'istanza di pubblica sicurezza ed il Sindaco della Città ha inteso definire in "stand by" tale opera, situazione dovuta alle incertezze operative - a livello nazionale - del decreto milleproroghe, causa del rallentamento di alcuni progetti.  Auspichiamo, in tale ambito, un impegno totale poichè il disagio ed il pericolo, gravano e comprimono la sicurezza alla circolazione dei Cittadini.
Il Vice Sindaco ha prospettato un'intuizione tecnica parallela, rappresentata dalla realizzazione di un sottopasso stradale (e pedonale), la quale - se concretizzata - consentirebbe di annoverare Moschetta, a pieno titolo, in un ambito ampio di valorizzazione turistica nella costa ionica. Si tratta di un'ipotesi particolarmente coinvolgente per località, la quale diverrebbe così direttamente dotata di autonoma via d'accesso al mare, con ovvie e positive ricadute di sviluppo economico e del turismo.
In fase progettuale, anche l'attuazione della famosa bretella (lato sud) alla nuova ss 106, la quale consentirebbe un innesto più sicuro ed un collegamento veloce al centro cittadino.
Nell'ottica di una valorizzazione culturale e di un potenziamento dei servizi presenti nel territorio, è stata trattata la destinazione come Centro Congressi e formativo/bibliotecario, dei locali - in fase di ristrutturazione - della ex scuola dell'infanzia "San Cono" e la prossima consegna ai Cittadini, di una piscina pubblica, adiacente i locali della Scuola Primaria di Moschetta (i quali oggi ospitano l'Asilo Nido comunale).
In tema di gestione ordinaria del territorio, sono state fatte presenti alcune criticità di contrada Parapezzi; l'integrazione ed il compimento della segnaletica orizzontale e verticale nei punti di intersezione stradale a maggiore rischio (viale scavi/contrada Russo/Dromo) e zona Madonnina (contrada Mandorleto).
Particolare rilievo è stato dato ai necessari interventi di rifacimento del manto strade e di riparazione di alcune buche (strategicamente pericolose) poste nelle contrade Faraone/Paterriti, Salita Moschetta e Salita Calvario. L'Assessore alla viabilità ha indicato in tempi brevi gli interventi per il ripristino e la riparazione delle buche segnalate.
Nell'ambito della manutenzione pubblica, l'Assessore all'Ambiente, ha garantito un intervento immediato (che dovrebbe attuarsi già da domani) di pulizia - ordinaria e straordinaria - delle strade e taglio erba, delle zone adiacenti. Continua intanto la manutenzione periodica (settimanale) della pubblica illuminazione, con un miglioramento concreto del servizio.
Siamo convinti che le cose da fare - per migliorare il territorio - siano molte ma la stessa convinzione, risiede nella consapevolezza di come il meglio possa derivare soltanto da un'autentica comunione d'intenti tra l'operato degli Enti preposti ad amministrare un territorio e la collaborazione dei Cittadini.
In questo senso, intendiamo porgere un sentito ringraziamento all'Amministrazione comunale, per la  sinergia mostrata verso le istanze proposte dal Comitato di Quartiere e raccolte tramite le segnalazioni dei Cittadini, poichè la vera valorizzazione di un territorio, comincia sempre dal rispetto, dalla conoscenza e dalla collaborazione costruttiva. Auspicando una sempre maggiore vicinanza alle esigenze del nostro territorio, esprimiamo altresì un medesimo e profondo ringraziamento per la costante fiducia manifestata a tutti i Cittadini, i quali quotidianamente e pazientemente, segnalano criticità e presentano proposte, dimostrando che guardando oggi insieme verso la stessa direzione, si può migliorare domani.

Il Presidente
Avv. Ornella Monteleone

Rubrica: 

Notizie correlate