Non è normale che un treno investa un gregge nel 2018

Dom, 21/01/2018 - 16:40

Stupisce molto, nel 2018, sentir parlare ancora di greggi investiti lungo la ferrovia. Eppure è quanto è accaduto all’inizio della settimana proprio dalle nostre parti, ad Africo, per la precisione, quando un gruppo nutrito di povere pecore sono state travolte da una lettorina di passaggio. Io, che quel treno ero solito prenderlo ogni mattina, non ho potuto non pensare a come mi sarei comportato se fossi stato in vettura e a quali momenti di tensione siano stati vissuti da coloro che, invece, su quel treno, ci erano saliti davvero. Da ex pendolare, dopo aver tirato un sospiro di sollievo alla notizia che, a parte le povere bestie, non ci ha rimesso la salute nessuno, non posso fare a meno di pensare che la colpa di quanto accaduto non sia stata di una distrazione del macchinista (mai ipotizzata dalla cronaca, per la verità), né tantomeno di un allevatore sbadato. La colpa, a parer mio, resta di uno Stato che non ha saputo investire correttamente non solo sulla strada ferrata, ma anche su barriere architettoniche in grado di evitare che simili eventi si potessero ancora verificare. Su chi pensa che, nel 2018, sia ancora normale spostarsi a singhiozzo come facevamo un secolo fa…

N.I.
Ex pendolare

Rubrica: 

Notizie correlate