Oggi a Stilo un convegno su vantaggi e rischi dei social

Sab, 22/07/2017 - 12:45

“I social network  tra vantaggi, dipendenza e rischi” è il titolo del convegno che si terrà oggi a Stilo, a partire dalle ore 17,  presso la sala congressi dell’Hotel “Città del Sole” organizzato dallo Studio di Psicologia e Psicologia Applicata “Arco Iris” di Palmi con il patrocinio della Regione Calabria, del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza, del Consiglio Regionale, dall’Ordine degli Psicologi della Calabria, dal Comune di Stilo e dell’Istituto Comprensivo Statale “Stilo – Bivongi”.  L’equipe di Arco Iris valica, così,  il passo della Limina e dal Tirreno si trasferisce lungo lo Ionio  per continuare la campagna di sensibilizzazione sulla dipendenza dai social network in quanto l’uso frequente, paradossalmente, rischia di generare isolamento sociale nella vita reale e non solo. Da qualche tempo infatti  la direzione del Centro di psicologia della città pianigiana aveva intrapreso una attività formativa nei confronti soprattutto dei giovani prima con alcuni incontri presso varie scuole del territorio sul tema del bullismo e cyberbullismo e, solo il mese scorso, con l’altro convegno dal titolo  “Dipendenza dai social network: giovani in rete” svoltosi nell’auditorium  dove ha sede la struttura in via Prato. Il convegno, che sarà moderato dal giornalista Francesco Sorgiovanni, dopo i saluti del sindaco Giancarlo Miriello e della dirigente scolastica Liberata Giuseppina Leto, vedrà la prolusione di Raffaela Condello, psicologa, pedagogista, nonché fondatrice e dirigente dello stesso Studio di Psicologia e Psicologia Applicata “Arco Iris”, che affronterà il “fenomeno dei Social Network tra utilità, dipendenza e dimensione pedagogica”. A seguire l’intervento del giovane avvocato Vincenzo Sorgiovanni che si occuperà di “Computer crimes e il criterio di valutazione penale della legislazione italiana”. Nel corso del meeting il Dott. Giorgio Metastasio, architetto e giornalista tratterà “I nuovi strumenti della comunicazione: statistiche, prevenzione e rischi”, ma a inquadrare e chiarire gli aspetti che emergeranno dalle singole relazioni sarà Francesco Rosa, docente di psicologia giuridica all’Università Pegaso di Napoli, attraverso il “Concetto di responsabilità penale alla luce delle neuroscienze”. 

Silvia Ciappina

Rubrica: 

Notizie correlate