Omicidio di un sidernese in Spagna: fermati cinque sospettati

Sab, 08/12/2018 - 11:20

Arrivano importanti sviluppi in merito alla morte di Davide Fervorini, 39enne di Genova originario di Siderno ritrovato cadavere nella zona di Tarifa a Gran Canaria, in Spagna, dove si trovava per motivi di lavoro, otto giorni dopo essere scomparso dalla sua abitazione. L’avvocato Giuseppe Maria Gallo (nella foto sotto in piedi assieme al sindaco di Genova e al commissario Marco Bucci) del foro di Genova, difensore della famiglia Fervorini, ha infatti annunciato questa mattina il fermo da parte della autorità locali di cinque persone che potrebbero essere responsabili o comunque implicate nella morte dell’uomo. La natura cautelare del fermo, che il giudice istruttore ha 72 ore di tempo per convalidare, non ha permesso la diffusione delle generalità dei sospettati alle autorità spagnole, che hanno comunque confermato che si tratta di quattro uomini e una donna. Non trovano conferme le notizie informali trapelate negli scorsi giorni relativamente al fermo di tre italiani per lo stesso caso di omicidio ma trova conferma la pista secondo la quale l’omicidio dell’uomo, impegnato nel commercio di hashish legale, sarebbe da ricondurre a una rapina in seguito alla quale il suo corpo sarebbe stato abbandonato in un luogo isolato.

Rubrica: 

Notizie correlate