Ospedale di Locri: i commissari ASP ridimensionano ortopedia

Mer, 11/09/2019 - 16:20

Quanto era stato paventato negli scorsi giorni è infine avvenuto: l’ASP di Reggio Calabria ha infatti ridimensionato il reparto di ortopedia presso l’ospedale di Locri, riducendo ulteriormente gli orari di attività del reparto, il numero di giorni riservati alle operazioni e facendo rimbalzare le emergenze al nosocomio di Polistena. La decisione, in vigore dalla giornata di domani, è stata comunicata attraverso una delibera che i commissari assicurano avrà valenza temporanea, ma non si può non comprendere la rabbia e la frustrazione del sindaco di Locri Giovanni Calabrese e dei sindacati. Il primo cittadino, sfiancato da settimane di polemiche, trattative e tavoli di confronto che non hanno condotto a nulla, confessa: “Non so più a chi rivolgermi, è ormai palese la volontà di affossarci e di chiudere l’ospedale” e non esita a puntare il dito anche contro la Regione Calabria, che troppo poco ha fatto per tutelare i cittadini della Locride. Dal canto suo, la UIL minaccia di andare sul piede di guerra anche per le condizioni in cui sono costretti a lavorare i medici del nosocomio, obbligati sempre più spesso a lavorare per più turni pur di coprire quelli lasciati scoperti dai colleghi che vengono dirottati verso altre strutture sempre su mandato dei commissari dell’ASP.

Rubrica: 

Notizie correlate