Primo posto per l'I.C. Marina di Gioiosa Ionica-Mammola al concorso “Zalex Arte&Regole”

Lun, 06/06/2016 - 17:06

Pioggia di successi per la Scuola secondaria di Mammola, facente parte dell’Istituto Comprensivo “Marina di Gioiosa Ionica-Mammola”. Nei giorni scorsi presso la Casa del Cultura di Locri, nel corso della premiazione per la sesta edizione del concorso “Zalex Arte&Regole” promosso da “Energie condivise”, gli studenti di Mammola si sono contraddistinti guadagnando un primo posto per la sezione “cortometraggio” e il secondo posto per la sezione “composizione musicale”. Il cortometraggio dal titolo: “Una rivoluzione contro l’inquinamento. In lotta per tutelare le nostre fiumare” è stato realizzato dalla classe 3B con la collaborazione di alcuni studenti delle classi 2A e 2B, coadiuvati dalla docente, Simona Gerace. Il video racconta di un mondo ancora allo stato ancestrale, dove tutto è reso in bianco e nero dalla presenza dell’inquinamento. Il fiume “Chiaro”, è pieno di rifiuti. Ne è la prova il fatto che, quando una donna del paese, ancora non contaminato dalla modernità, vi immerge una maglia bianca per lavarla, la ritira nera. Parte, allora, una vera e propria protesta dei cittadini, una “rivoluzione” dal basso per il rispetto dell’ambiente e la tutela della salute che coinvolge anche i mezzi di informazione e la classe politica cittadina. Alla fine volontari insieme a sindaco, vicesindaco e assessore delegato all’Ambiente, lavorano in rete per ripulire il fiume e il mondo riacquisisce i suoi colori. L’originalità nel modo di affrontare il tema, il ricorso a termini dialettali come testimonianza del passato incontaminato, la volontà di mettersi in gioco per rendere il mondo pulito e “a colori”, sono stati apprezzati dalla giuria che ha assegnato il primo premio. Secondo premio invece, per la composizione musicale intitolata “Torbido”, realizzata dall’Orchestra della scuola di Mammola, sotto la guida dei docenti Antonio Calipari, Carmelo Gramuglia, Pasquale Rao e Loredana Anghelone. Anche in questa sezione gli studenti mammolesi hanno dimostrato tutta la loro bravura, dedicandosi prima all’elaborazione del testo, poi alla riproduzione musicale. L’orchestra, unica tra le partecipanti ad aver suonato dal vivo e non su basi registrate, ha letteralmente rubato la scena con la sua magistrale esecuzione. Alla stessa è stata demandata la chiusura dell’intera iniziativa con il celebre Inno di Mameli. Presenti all’iniziativa anche il dirigente scolastico, Maddalena Laganà e la coordinatrice di plesso, Daniela Adornato che si sono dichiarate soddisfatte del lavoro svolto dagli studenti della loro scuola.

Rubrica: 

Notizie correlate