Reggio: il “Campanella” racconta Dike

Mer, 09/05/2018 - 16:00

Venerdì 11 maggio p.v., alle ore 10.00, presso la Sala “Paolo Orsi” del Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, gli studenti del Liceo Classico “Campanella” saranno i protagonisti di Classici Contro, evento che si svolge in molte città italiane e che il Liceo reggino ha portato per la prima volta in città. Il tema centrale è quello di DIKE, la giustizia, declinato in forme e temi diversi grazie alla collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, nelle figure dei Proff. Alberto Camerotto e Filippomaria Pontani, con enti e associazioni cittadine e soprattutto grazie agli interventi di illustri relatori.
Gli allievi metteranno in scena DIKE nelle sue differenti forme drammatizzando parti di classici greci.
Classici Contro nasce dal contatto inedito tra due parole che suonano come un paradosso, nell'abitudine odierna di percepire i classici come un’istituzione, un punto di riferimento sicuro. E invece i classici, con un rovesciamento delle credenze e degli stereotipi, sono motore potentissimo del pensiero, ci aiutano a metter in discussione tutto e possono contribuire a rivoluzionare la nostra visione del presente; i classici mettono in gioco il loro pensiero libero, che ci permette di superare le semplificazioni e andare oltre le rigidezze dell'abitudine, per guardare al futuro con una prospettiva più ampia e con spirito critico e costruttivo.
Introdurrà i lavori Carmelo Malacrino, Direttore del Museo Archeologico Nazionale della Magna Grecia e coordinerà Maria Rosaria Rao, Dirigente di questo Liceo. presenteranno le loro relazioni i Proff. Filippomaria Pontani (Università Ca’Foscari di Venezia, Il sole e le Erinni), Daniele Castrizio (Università di Messina, Logos, colpa, responsabilità nel mondo delle immagini antiche), Michele Salazar (Consiglio Nazionale Forense, Vendetta, giustizia, misericordia, perdono) e il M° Andrea Calabrese (Conservatorio “F. Cilea”, Colpa, perdono, purificazione nella drammaturgia di Mozart), che eseguirà alcuni brani musicali.

Notizie correlate