Riace: Domenico Lucano sospeso dall’incarico di sindaco

Mer, 03/10/2018 - 19:00

Domenico Lucano, da ieri agli arresti domiciliari, è stato sospeso dall’incarico di sindaco di Riace dal Prefetto di Reggio Calabria Michele Di Bari. A confermare la notizia il vicesindaco Giuseppe Gervasi, che assume quindi le funzioni di Lucano. “Sarò io, - ha affermato Gervasi - a svolgere le funzioni di sindaco già domani mattina, in vista di un consiglio comunale che era già stato convocato con carattere urgente nei giorni scorsi. La seduta, tra l'altro, non può essere rimandata perché, su richiesta urgente da parte del Ministero, ci sono da integrare alcuni documenti in merito alla nostra precedente richiesta di dissesto finanziario. Spero quindi di riuscire a svolgere nel migliore dei modi questo gravoso compito, reso ulteriormente delicato dalle condizioni in cui versa l’Ente e in virtù di quanto accaduto nelle ultime ore”. È in programma invece per domani mattina l’interrogatorio di garanzia di Lucano, che dovrà presentarsi domattina davanti al Gip di Locri per illustrare la sua posizione in merito alle accuse di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente in relazione all'affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti. Durante l’incontro, inoltre, verrà presa in considerazione la richiesta di revoca dei domiciliari avanzata dai difensori di Mimmo Lucano, in quanto il provvedimento era scattato come misura preventiva per evitare che, sfruttando la sua posizione di primo cittadino, l’indagato potesse reiterare il reato e, essendo caduta questa condizione con la sospensione operata oggi dal Prefetto, pur rimanendo sotto inchiesta Lucano potrebbe ritornare in libertà.

Rubrica: 

Notizie correlate