Rifiuti pericolosi e acqua potabile: convegno a Gioiosa Superiore

Ven, 21/11/2014 - 17:32

L’associazione di promozione sociale Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita (di seguito Osservatorio), con il patrocinio del Comune di Gioiosa Ionica, ha organizzato per Sabato 29 Novembre presso il Salone parrocchiale della Chiesa del Rosario di Gioiosa Ionica un convegno dal titolo “Le acque potabili della Locride e Cinquefrondi: esiti del monitoraggio chimico-radioattivo”. Si parlerà dunque dell'acqua di rete pubblica, sulle sue modalità di distribuzione e sui controlli di potabilità a cui è soggetta per legge. In modo particolare, ci si soffermerà sulle risultanze di una specifica campagna di monitoraggio su determinati parametri chimici e radiometrici, condotta dall'Osservatorio Ambientale a partire dalla scorsa primavera, allorquando da un lato, ottenuti i necessari permessi di accesso dalla Sorical spa, sono stati prelevati dei campioni di acqua dai principali punti di approvvigionamento di acqua potabile nella locride, mentre altri volontari procedevano al campionamento direttamente alle fontanelle comunali. Vale la pena di ricordare che tale monitoraggio è stato reso possibile grazie al contributo economico delle centinaia di persone che hanno creduto in questa associazione e che sperano possa essere presto scongiurata definitivamente l'ipotesi di una possibile contaminazione tossica e/o radioattiva delle nostre acque, eventualità paventata dalle continue dicerie scaturite in seguito alla desecretazione di atti governativi riguardanti presunti interramenti illegali di rifiuti pericolosi avvenuti in passato su questo territorio.L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto denominato “L’ACQUA DEL RUBINETTO. UN BENE PER L’AMBIENTE, LA SALUTE ED IL PORTAFOGLIO” (https://www.facebook.com/notes/osservatorio-ambientale-diritto-per-la-vita/progetto-lacqua-del-rubinetto-un-bene-per-lambiente-la-salute-ed-il-portafoglio/235602199951961), che l'Osservatorio sta portando avanti da oltre un anno, e che punta alla sensibilizzazione dei cittadini all'uso potabile dell'acqua di rete pubblica, in luogo dell'acqua minerale comprata al supermercato. Proprio a questo scopo, l'Osservatorio ritiene fondamentale non solo il monitoraggio, ma anche la pubblicazione dei risultati delle analisi che vengono fatte sulle acque di rete, anche quando le stesse risultino conformi ai requisiti di legge, al fine di rendere più trasparente l'attività di controllo periodico a carico degli enti preposti, e in modo che i cittadini possano sentirsi tutelati, acquisendo maggiore fiducia nelle istituzioni. In riferimento a questo aspetto, l'Osservatorio ha realizzato un portale geografico su internet, raggiungibile anche da smartphone e iphone attraverso un'app dedicata, studiato per rendere facilmente consultabili i rapporti di prova delle analisi effettuate sui punti di approvvigionamento della rete idrica potabile. Il portale, che sarà presentato nel corso della serata, è raggiungibile al seguente indirizzo: https://acquapotabile.crowdmap.com/ e attualmente sono già consultabili i risultati delle analisi oggetto di discussione. Contestualmente, sarà siglato un protocollo di intesa tra l'Osservatorio e il Comune di Marina di Gioiosa Ionica, che porterà alla pubblicazione continua su questo portale delle analisi sulle acque condotte dallo stesso Comune, senza alcun onere economico per il Comune stesso. L'Osservatorio ha già comunicato la disponibilità agli altri enti pubblici che vogliano seguire l'esempio del Comune di Marina di Gioiosa Ionica.

Rubrica: 

Notizie correlate