Siderno: la questione San Leo discussa in Regione

Mar, 24/04/2018 - 10:20

Nella giornata di ieri, presso il Dipartimento Ambiente della Cittadella regionale di Catanzaro, si è tenuto un incontro avente ad oggetto la delicata questione dell’impianto di RSU, ubicato a Siderno in C.da San Leo.
Al tavolo dei lavori hanno preso parte l’Assessore all’Ambiente, dott.ssa Antonella Rizzo, i funzionari tecnici del medesimo Dipartimento ambientale, il Sindaco del Comune di Siderno, ing. Pietro Fuda, i consiglieri comunali Carlo Fuda e Alessandro Archinà del Partito Democratico, i consiglieri comunali di Forza Italia, nonché, per la parte associazionistica e tecnico-ambientale, alcuni componenti del Comitato a difesa della salute, tra cui Francesco Martino e Giuseppe Ieraci, il Presidente dell’Osservatorio Ambientale Diritto alla vita, Arturo Rocca, e il Presidente dell’Osservatorio Rifiuti, Mariarosaria Tino. E’ altresì presente l’Assessore regionale, dott.ssa Mariateresa Fragomeni.
Dall’esito dell’incontro è emerso un dato degno di nota, ovvero l’unitarietà di intenti degli odierni soggetti protagonisti volti alla tutela dell’ambiente e, di conseguenza, della salute dei cittadini. Nello specifico, l’Assessore Rizzo ha assicurato che non è intenzione della Regione andare contro la volontà del territorio. Si vuole, al contrario, ottimizzare l’attuale impianto TMB di San Leo, con la conseguente eliminazione, una volte per tutte, del fetore nauseabondo causato dal malfunzionamento del medesimo.
Il Circolo PD di Siderno non può che condividere quanto palesato dall’Assessore Rizzo su un tema così caro ai cittadini e che attua, fino in fondo, un principio fondamentale per l’efficienza di una buona e sana amministrazione, ovvero che governare è azione ben distinta dal comandare.
Il medesimo Circolo si dichiara, altresì, lieto di costituirsi, come sempre, filo diretto con la Regione sulle istanze dei cittadini.

IL CIRCOLO PD DI SIDERNO

Rubrica: 

Notizie correlate