Siderno Superiore: consegnata una targa fedeltà a un tour operator canadese

Lun, 07/01/2019 - 11:00

Alla presenza delle. Parroco Don Giuseppe Alfano e di diverse Associazioni che operano all’interno delle suggestivo. Borgo è stata consegnata una. Targa. Fedeltà ad un Tour Operator Canadese e al Suo gruppo di turisti che da 18 giorni hanno girato in lungo e in largo per il territorio della Locride
La calorosa e suggestiva cerimonia si è svolta nella. Piazza. San. Nicola di Siderno Superiore a conclusione di una vista guidata tra le suggestive viuzze del Borgo e con lo sfondo di Antichi Palazzi ,Portali e Artistici Balconi.
L’iniziativa è stata fortemente voluta dalle diverse Associazioni che da tempo operano all’interno del Borgo ed in particolare da un gruppo di lavoro, per la maggioranza giovani, che da più mesi rimboccandosi le maniche stanno rendendo il il centro storico pulito, ordinato, arricchendolo di fiori e piante.
Nel ricevere il gradito riconoscimento, Il . Responsabile della. Organizzazione. Canadese Vojco Zadkovic che già da più anni fa soggiornare dei gruppi Senor nella Locride in bassa stagione ,con entusiasmo ha riferito che per la prossima primavera le presenze della loro organizzazione raddoppieranno in quanto gli ospiti che vengono nel Borgo Antico di Siderno si faranno Ambasciatori di questa calorosa accoglienza ,che non riscontrano in altre località turistiche che visitano.
La cerimonia si è conclusa all’insegna del. Folklore locale, e soprattutto con la rievocazione storica del periodo dell’Assedio dei Turchi che proveniente dal mare si spingevano nelle arie interne provocando violenze razzie ,furti.
A conclusione della manifestazione, le Associazioni del luogo e i rappresentanti dei giovani erano ancora più’ coscienti delle grandi potenzialità del Borgo e tutti si sono dati appuntamento nei prossimi giorni per riunirsi intorno al progetto “Vivi. Borgo sos Palazzi.”
Questo Progetto e’stato
avviato dal Sidus Club nei mesi passati quando la grande manifestazione di solidarietà “Cibus Noster“ non è stata possibile realizzarla come previsto nei palazzi Falletti e De Moia in quanto non a norma per la fruibilità.
Di conseguenza si e’ stati costretti con tante difficoltà’ spostarla in altri luoghi

La Segreteria del Progetto

Rubrica: 

Notizie correlate