Studenti milanesi invadono lo stand della Pro Loco di Gioiosa Jonica

Gio, 22/09/2016 - 16:53
Uno scambio culturale positivo per la Locride e la Calabria. A Pieve Emanuele gli studenti milanesi accorrono ad ammirare i lavori di “Arte e Tradizione” e la lavorazione tradizionale del telaio.

COMUNICATO STAMPA - E’ in corso a Pieve Emanuele, una cittadina alle porte di Milano, la XVII Edizione di “Colori, Sapori e Musiche”, organizzata con il Patrocinio della Regione Calabria, della Regione Puglia, della Fondazione Cariplo, dell'Associazione Magna Grecia, di CalabriaSona, della Federazione Italiana Circoli Calabresi, con la partecipazione della Pro Loco di Gioiosa Jonica. La manifestazione durerà fino a domenica 26 settembre.
Oggi la manifestazione si è aperta con i laboratori di carta pesta, di ceramica, di trattura e tessitura della seta, di pizzica, di giochi popolari, di lavorazione al telaio della “nonna” e del tombolo, curati dalla Coop. Soc. Don Milani di Acri, Tecnè (RC), Specimen Teatro (LE), Accademia Giochi Tradizionali (CS), Progetto “Scuola Ferrovia” DLF Milano e appunto la Pro Loco UNPLI di Gioiosa Jonica.
La delegazione gioiosana è composta dal Presidente Nicodemo Vitetta, dal componente del Direttivo Nicola Fiorenza e dai componenti dell'Associazione “Arte e Tradizione” Antonella Nizzardo (Presidente), Mirella Silipo, Mirella Agostino, Marilena Ursino e il maestro tessitore Isidoro Galdino.
Lo stand gioiosano è stato letteralmente invaso dagli studenti – saranno1500 in tutto tra oggi e domani- curiosissimi di vedere la dimostrazione pratica della lavorazione al telaio e del tombolo. I maestri Marilena Ursino e Isidoro Galdino sono stati bombardati di domande da parte dei ragazzi e dei loro docenti molto interessati ad approfondire la conoscenza delle tecniche di lavorazione, la denominazione delle parti che compongono il telaio, la storia della tessitura in Calabria.
Una iniziativa quella della Pro Loco gioiosana veramente “produttiva” e significativa a livello “di politica di esportazione e rafforzamento dell'immagine buona della Locride e della Calabria” perché -appunto- in questo caso specifico esporta proficuamente cultura, tradizioni e lavorazioni artigianali (prodotti del telaio, cucito artistico, ricamo ed altro) del nostro territorio che i milanesi hanno dimostrato di apprezzare moltissimo.
La Pro Loco non è nuova a queste performance “esterne sul territorio italiano” che portano brillantemente in giro per l'Italia il nome di Gioiosa Jonica, della Locride e della Calabria; infatti nel corso di quest'anno sono stati invitati a partecipare anche ad analoghe iniziative a Pisa ed a Sassari.
Un altro aspetto molto importante -a cui spesso non si dà attenzione, sbagliando- è che la Pro Loco non ha trascurato gli emigrati calabresi che vivono nel territorio milanese: sabato e domenica, infatti, la delegazione gioiosana incontrerà la comunità degli emigrati per fargli rivivere le antiche arti dei loro antenati.
In conclusione non si può che fare un primo grande plauso a questa iniziativa ed all'intraprendenza della Pro Loco UNPLI facente parte attiva della Consulta delle Associazioni.
Sarà nostra cura di comunicare ulteriori informazioni.
Le notizie e le foto ci sono state fornite “in diretta” da Nicola Fiorenza, Antonella Nizzardo e Nicodemo Vitetta a cui va il nostro ringraziamento per la collaborazione che ci stanno dando al fine di diffondere orgogliosamente queste belle notizie di benessere pubblico che arrivano da Milano.

Rubrica: 

Notizie correlate