Svolta con successo la prima Acqua… in piazza!

Sab, 27/06/2015 - 17:37

Ad accogliere i partecipanti e gli ospiti si sono radunati i soci dell’Osservatorio Ambientale, sabato 20 giugno alle 18.00, sul piazzale del cimitero di Antonimina per la prima delle Giornate dedicate al decoro delle fontane pubbliche e allo stimolo per l’uso dell’acqua di rete e limitare l’acquisto delle mineralizzate in bottiglia. Grande soddisfazione per l’afflusso di famiglie con bambini e di esponenti politici ad assistere all’apposizione della targa metallica dove sono spiegati i motivi della potabilità e la data delle analisi. Sulla stessa è presente un QR Code che permette di collegarsi col proprio smartphone all’applicativo https://acquapotabile.crowdmap.com/ dove sono riportati i rapporti di prova del laboratorio presso il quale sono state effettuate le analisi. Arturo Rocca, presidente dell’Osservatorio, ha dato il benvenuto agli intervenuti e ha focalizzato gli scopi che intende raggiungere il sodalizio con l’istituzione di una manifestazione itinerante oltre quello di incentivare l’uso dell’acqua di rete e l’abbandono dell’acquisto delle mineralizzate in bottiglia, sicuramente di qualità più scadente. Mettere l’acqua nella centralità della piazza anche per uno stimolo al risparmio e riportare la popolazione a un uso sistematico della piazza come luogo di incontro. Natale Amato fondatore dell’Osservatorio è intervenuto a spiegare il perché si sia cominciato proprio da questa fontana per le qualità dell’acqua. Sono intervenuti tra gli altri, il neoeletto Sindaco di Siderno Pietro Fuda e il Presidente del Consiglio Comunale Paolo Fragomeni. Fuda oltre a plaudire per l’iniziativa si è augurato che si possa ripetere in ogni paese per allargare l’uso del consumo dell’acqua di rete. Tra gli intervenuti anche Carmela Centorrino, ideatrice della pagina Facebook “ La piana di Gioia ci mette la faccia” per socializzare una terribile esperienza che ha colpito la sua famiglia e per lottare contro l’inquinamento ambientale, ha ribadito come l’acqua sia importante per la salute degli individui al pari dell’aria e del cibo. Al termine della breve cerimonia il gruppo di associazioni presenti aiutati dai tanti cittadini e dai bambini e ragazzi, che hanno accolto con entusiasmo l’invito, si sono prodigati a rendere decoroso il piazzale col taglio e la rimozione delle erbacce e la raccolta dei rifiuti presenti. Tutto si è svolto nel rispetto della sacralità del luogo e sotto lo sguardo dell’occhio puntato sull’ambiente, dell’associazione che campeggia su uno striscione dono della ditta Attisanografia di Siderno.

Autore: 
Arturo Rocca
Rubrica: 

Notizie correlate