Taurianova: Controllate 109 persone e 47 veicoli, eseguite 6 perquisizioni

Lun, 11/06/2018 - 16:00

COMUNICATO STAMPA - Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio eseguito tra l’8 ed il 9 giugno, che ha visto impiegate numerose pattuglie della Compagnia di Taurianova, sono state controllate complessivamente 109 persone e 47 veicoli, eseguite 6 perquisizioni veicolari e personali, elevate 10 contravvenzioni al Codice della Strada, ispezionati esercizi pubblici e verificato il rispetto delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria a 6 persone pregiudicate già sottoposte a misure restrittive. I militari dell’Aliquota Radiomobile e delle Stazioni di Polistena e Cinquefrondi, insieme al personale del 14° Battaglione Calabria, hanno passato al setaccio il territorio alla ricerca di armi e sostanze stupefacenti, deferendo all’Autorità Giudiziaria 7 persone, sequestrando armi e procedendo al ritiro di alcune patenti di guida.

Nel corso dei controlli stradali un giovane di Cinquefrondi, R.D. 36enne, è stato fermato in auto in evidente stato di alterazione; sottoposto ai previsti accertamenti, è risultato positivo con un tasso pari a 1,21 g/l, è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di guida in stato di ebbrezza, dovrà rinunciare alla patente per un periodo compreso tra 6 mesi a 1 anno. Stesso esito hanno avuto i controlli nei confronti di un ragazzo di Cinquefrondi, F.G di anni 24, risultato avere un tasso pari a 0,87 g/l, e V.G. di Maropati, di anni 29, con un tasso alcolemico pari a 1,24 g/l.

Ancor più severe le conseguenze nei confronti di un ragazzo di Melicucco, M.D. di anni 30, il quale fermato in evidente stato di alterazione psicofisica in auto e sottoposto agli esami, è risultato avere un tasso alcolemico pari a 1,58; la patente sarà sospesa per un periodo tra 1 e 2 anni, dovrà pagare una multa da 1.500 a 6.000 euro, ed è stato deferito all’autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza nell’ipotesi più grave, che prevede la pena dell’arresto da 6 mesi ad 1 anno. Inoltre, un uomo di Cinquefrondi, L.S. di anni 39, pregiudicato e recidivo, fermato alla guida di autovettura è risultato avere un tasso pari a 0,62 g/l, superiore al limite consentito; all’uomo è stata immediatamente ritirata la patente, a cui dovrà rinunciare per un periodo da 3 a 6 mesi e sanzionato amministrativamente per guida in stato di ebbrezza.

Nella rete dei controlli sono finiti anche altri due soggetti, G.D. di anni 54 di Oppido Mamertina e M.N. di anni 23 di Cinquefrondi, i quali fermati in due distinti occasioni a bordo di autovettura e sottoposti a controllo, sono stati trovati in possesso, senza giustificato motivo, di coltelli a serramanico di 17 cm, di cui è vietato il porto in luogo pubblico, e per questo entrambi deferiti all’autorità giudiziaria per porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Nel corso del servizio straordinario inoltre sono state svolte delle verifiche sul rispetto delle norme sulla custodia delle armi e delle munizioni legalmente detenute, e in tale contesto è stato deferito N.M di anni 68 di Polistena, poiché trovato in possesso di alcune munizioni cal. 22 non denunciate all’Autorità di Pubblica Sicurezza. Tale servizio rientra nella più ampia azione di contrasto dei carabinieri contro i reati predatori nel territorio, il porto di armi o oggetti atti ad offendere e la prevenzione e repressione delle condotte di guida in stato di alterazione psicofisica dei giovani, soprattutto nel fine settimana, nonché ai fenomeni di microcriminalità e di disturbo alla quiete pubblica.

Negli ultimi mesi la Compagnia Carabinieri di Taurianova ha svolto diversi analoghi servizi, soprattutto a Polistena, che hanno portato complessivamente a deferire in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria 41 persone, oltre che a segnalare al Prefetto alcuni giovani trovati in possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

Rubrica: 

Notizie correlate