Tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, arrestato un dirigente comunale di Bianco

Mer, 03/07/2019 - 12:00

Tra gli arrestati nell'ambito dell'operazione "Pupi-white city" anche un dirigente del Comune di Bianco, Giuseppe Palamara, di 65 anni, responsabile dell'area Amministrativa e Affari generali dell'Ente. L'uomo è stato posto ai domiciliari con l'accusa di tentata estorsione in concorso aggravata dal metodo mafioso. Ricordiamo che nell'ambito della stessa operazione, i carabinieri della Compagnia di Bianco hanno arrestato e condotto in carcere altre due persone, i fratelli Bartolomeo e Domenico Scordo, di 35 e 39 anni. L'inchiesta che ha portato ai tre arresti, condotta dalla Dda di Reggio Calabria, riguarda un'attività estorsiva che sarebbe stata messa in atto ai danni di un imprenditore siciliano aggiudicatario nel 2014 dell'appalto per il servizio di refezione scolastica del Comune di Bianco. Ad una quarta persona, coinvolta in stato di libertà nella stessa inchiesta, è stata notificata un'informazione di garanzia.

Rubrica: 

Notizie correlate