Tripodi: i primi 100 giorni di Governo fallimentari soprattutto per il Sud

Sab, 08/09/2018 - 11:20

«I primi 100 giorni del Governo giallo verde sono stati un assoluto fallimento, soprattutto per il Sud».
Lo dichiara la deputata di Forza Italia Maria Tripodi intervenendo a Giovinazzo, alla kermesse dei giovani azzurri. Prosegue Tripodi: «l'esecutivo dopo aver ingannato i cittadini meridionali per tutta la campagna elettorale con promesse irrealizzabili, vedasi il reddito di cittadinanza, per altro autentico insulto all'intelligenza e all'imprenditorialità dei nostri ragazzi, continua a dimenticare i nostri territori. Del Sud non vi è alcuna traccia nel contratto di governo, non ci sono misure ad hoc per dimezzare la dilagante disoccupazione. I nostri aereoporti per citare un esempio Crotone e Reggio Calabria si avviano alla chiusura, grazie alla negligenza del Ministero preposto, per non parlare della Sanità ormai al collasso, con cittadini costretti a fare i pendolari per potersi curare, e dell'Ilva la più grande acciaieria d'Europa che il Ministro di Maio voleva chiudere, salvo poi saltare sul carro dei vincitori dopo l'accordo di ieri tra Mittal e Sindacati di cui non ha alcun merito. Questi i fatti incontrovertibili di un Governo che come se non bastasse in questi 100 giorni con la creazione di un Ministero senza portafoglio, contribuisce solo ad aumentare la spesa pubblica e produrre il nulla per il Mezzogiorno. Un governo del cambiamento che cambia in peggio la vita dei meridionali. Forza Italia si opporrà a tale scempio con proposte concrete. Sul partito ha puntualizzato: non esistono esperimenti o partiti unici, esiste Forza Italia, il nostro partito, di cui andare fieri perché moderato, liberale, rinnovato, con un programma preciso, pronto alle sfide presenti e future. Sono molto ottimista perché abbiamo un campione, un leader come Silvio Berlusconi al quale essere grati per aver fondato il nostro movimento, il centrodestra, per averci fatto innamorare della politica e del valore più bello quello della Libertà», conclude l'esponente azzurra.

Rubrica: 

Notizie correlate