Uccise il marito a Riace: condannata a 28 anni

Gio, 07/06/2018 - 10:00

Sabrina Marziano, accusata in concorso dell’omicidio del marito Ernesto Cosimo Ienco, ucciso la notte del 25 ottobre 2015 a Riace dovrà scontare 28 anni di reclusione. È questa la sentenza di primo grado emessa dal Tribunale di Locri per il delitto che, secondo gli inquirenti, sarebbe maturato per motivi passionali. L’uomo, infatti, sarebbe stato assassinato davanti casa dopo aver intuito la relazione extraconiugale che la moglie intratteneva con Agostino Micelotta, condannato per la stessa vicenda giudiziaria a 16 anni con rito abbreviato.
Secondo l’accusa i due amanti, all’una e venti della notte del delitto, avrebbero esploso contro la vittima, al rientro da un matrimonio, ben quattro colpi di fucile caricato a pallettoni prima di infierire ulteriormente sul corpo ormai esanime con un corpo contundente.

Rubrica: 

Notizie correlate