Una medaglia per un sidernese internato nei campi di concentramento nazisti

Lun, 04/02/2019 - 17:00

Questa settimana è stata consegnata una medaglia d’onore ai cittadini italiani deportati e internati nei lager nazisti alla memoria di Oliverio Amerigo Graneri, sidernese che nel settembre del 1943 venne catturato nel Pireo e internato nel campo di concentramento di Saarbrücken fino al dicembre dell’anno successivo. A ritirare la medaglia durante una cerimonia ufficiale la figlia Giuseppina, oggi residente a Ciriè, in provincia di Torino, e la nipote Eleonora, autrice di una tesi di laurea che l’ha portata ricostruire le pagine ingiallite dal tempo del diario che il nonno ha tenuto durante il periodo di internamento e a condurre, a partire da qui, uno studio antropologico che le ha permesso di riscattarne la memoria e di ritrovarne il ricordo. È attraverso questo lavoro certosino, infatti, che la famiglia ha potuto ricostruire la fuga di Graneri da Saarbrücken e il suo rocambolesco viaggio di ritorno nella nativa Siderno, dalla quale si sarebbe separato pochi anni dopo per mettersi in viaggio alla volta del Piemonte.

Rubrica: 

Notizie correlate