Una piattaforma multimediale nel ricordo di Giuseppe Galea

Dom, 03/06/2018 - 16:40

La scorsa settimana, ad Oppido Mamertina, è stata inaugurata, all’Istituto tecnico informatico per le telecomunicazioni presso il quale insegnava, una piattaforma multimediale per disabili nel ricordo del sidernese Giuseppe Galea, prematuramente scomparso qualche mese fa in seguito a una strada vicenda di malasanità. Per l’occasione era presente anche la famiglia, che ha scoperto una poesia di Giuseppe di cui non era a conoscenza e che abbiamo voluto riportare qui di seguito:

‘A scuola d’u futuru
Oji Nesciu scrittu supa nu muru
Apriru liscrizione a’ scola d’u futuru

Na scola tutta nova ed avanzata
Pensata per essere da tutti frequentata
Non cè a campanella
E mancu na bidella

Non cè libro e mancu lu quadernu
Cè nu sistema tuttu modernu
Si studia supu nu libri digitale
Dove si trova tutto lessenziale

E pe lavagna cè napparizione
Chi si vidi supa na televisione
Non si usa lu quadernu e né ‘a matita
Ma nu tablet chi si cumanda cu li dita

I professuri ci spiegano a lezione
Restando nta sua abitazione
Non si studia né a storia e mancu a geografia
Né latino e mancu larcheologia

Non si studia religione ma aeronavigazione
Non si parla litaliano
Ma sono un inglese strano

A materia cchjù mportante
È studiare u biocarburante
Fare esperimenti tutti quanti
Per avere nautofertilizzante

Che bella sta scola tutta nuova
Ca tecnologia mette alla prova

E alla fine invece du diploma
Ti mandano ’n'email direttamenti ‘i Roma

A letto mi ndi jia preoccupato
E Ringrazio a dio che mi son svegliato
Ora cè sulu ‘na scola d’u passatu
Ca chiglia du futuru mi ndavia ‘nzonnatu.

Giuseppe Galea

Rubrica: 

Notizie correlate