Vera Donovan says

Mer, 07/03/2018 - 15:20

“Voglio che stia lontano da me e dalle nostre figlie e la smetta di inviarmi messaggi e telefonarmi in continuazione“, queste le parole di Antonietta Gargiulo a gennaio scorso, in un esposto contro il carabiniere di Latina che ha ucciso le sue bambine, l’ha ridotta in fin di vita, infine si è suicidato con l’arma di ordinanza. La vostra Vera non è nuova alla violenza che le sedicenti Forze dell’Ordine praticano liberamente, con patente e libretto, ai danni delle persone, specie se donne, che dovrebbero salvare. La vostra Vera ritiene che indossare una divisa sia un passaporto per violenti, maniaci e criminali, per compiere le loro efferatezze senza doverle scontare con il carcere, anzi, prendendo medaglie e onori.
La signora Gargiulo l’aveva detto con ogni mezzo possibile che suo marito la minacciava, che era violento in famiglia e che voleva mettere al sicuro le sue figlie.
Gliel’hanno consentito? No. Questo è il risultato. Almeno Vespa avrà qualcosa di torbido in cui rimestare per un po’ di giorni.

Rubrica: 

Notizie correlate