«Ma vogliamo cambiare, o no?»

Lun, 30/06/2014 - 11:19
Il capo ufficio Tecnico del comune di Siderno interviene sui presunti danni a colture e infrastrutture rurali causati dall’alluvione tra gennaio e febbraio

Nella Locride ingegnere piovono soldi, a Siderno miseria?

«Già» mi risponde arrabattato Enzo Errigo,  capo dell’ufficio tecnico del comune di Siderno. Mi vorrebbe dire “c’è chi predica bene e razzola male”, ma non lo dice.

Oggetto della discussione, seppur al telefono. Decreto ministeriale, pubblicato nella Gazzezza Ufficiale n. 145 del 25 giugno 2014. Ovvero il Ministero delle politiche agricole e forestali ha riconosciuto lo stato eccezionale di calamità naturale nei 24 Comuni della fascia ionica reggina sui quali, a ritmo incessante dal 31 gennaio al 2 febbraio dell'anno in corso, si sono abbattute abbondanti piogge torrenziali che hanno causato danni a colture ed infrastrutture rurali.

A Siderno, a differenza di Antonimina, Bianco, Bivongi, Bova, Camini, Caraffa del Bianco, Caulonia, Gerace, Gioiosa Jonica, Grotteria, Locri, Mammola, Monasterace, Pazzano, Placanica, Platì, Riace, Roccella Ionica, Samo, San Giovanni di Gerace, Sant'Agata del Bianco, Sant'Ilario dello Ionio, Stignano, Stilo, nessun fondo per i danni alluvionali all’agricoltura, manco un centesimo?

«Abbiamo fatto pubblicare sull’albo pretorio la lettera della provincia che ci chiedeva di segnalare eventuali danni all’agricoltura, l’abbiamo trasmesso la stessa al comando dei vigili…. Se nessuno denuncia, se non ci sono danni, non ce li possiamo inventare. «Almeno se vogliamo cambiare» non lo dice, ma me lo fa intendere «non possiamo imbrogliare»

Quindi?

«Abbiamo comunicato all’assessorato di riferimento della provincia che l’agricoltura sidernese non ha registrato danni. Non ce li possiamo inventare… A differenza del lungomare, dove abbiamo fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità come settore, in campagna niente, nessuna segnalazione. Niente di niente, mica ce li possiamo inventare noi»

Ci mancherebbe ingegnere…

Autore: 
Carmelo Carabetta
Rubrica: 

Notizie correlate